23092017Headline:

“Fersini? Predica bene e razzola male”

consiglio comunale giunta“L’assessore ai Sevizi sociali Fabrizio Fersini predica bene, ma razzola male”. L’accusa è del gruppo consiliare del Pdl che bacchetta sonoramente l’esponente del Pd, reo di non aver sottoposto all’esame della competente commissione il “Piano di zona 2013 del distretto socio-sanitario Vt/3”.

“La condivisione per l’assessore ha due velocità”, ripetono i consiglieri Azzurri. “Negli anni in cui ha ricoperto il ruolo di consigliere di minoranza, Fersini  ha sempre dimostrato massima attenzione verso le politiche sociali chiedendo a gran voce il passaggio del Piano in commissione consiliare. Ora che ha cambiato scranno, rispetto e condivisione sembrano non avere più lo stesso significato. Il risultato:  la commissione non ha avuto modo né di condividere né almeno di conoscere i tratti salienti del Piano, approvato in tutto silenzio dalla Giunta lo scorso 10 ottobre, né delle oltre 100 pagine di allegato alla delibera”.

Ma le contestazioni di Forza Italia non si appuntano solo sul metodo, Anche sul piano della sostanza gli Azzurri scuotono la testa. “Da una prima analisi del provvedimento – sottolineano – e da quanto emerso dalle assemblee del distretto, risulterebbe che Fersini abbia voluto aumentare da meno del 5% addirittura all’8%, e quindi al massimo consentito dalla Regione Lazio, il budget per il funzionamento dell’Ufficio di Piano. Un aumento ingiustificato dei costi che per nulla si concilia con un profilo sobrio e di riduzione delle spese che invece sarebbe auspicabile”. Da qui l’annuncio di una interrogazione per sapere se l’incremento dei costi sia o meno legato al reperimento di progettisti esterni per l’elaborazione del Piano stesso.

“In un periodo di difficoltà economiche – concludono i consiglieri di Forza Italia – perché cercare professionalità esterne a quelle che già operano nell’ufficio di Piano? Possibile che, essendo il distretto socio-sanitario formato dai Comuni di Bassano in Teverina, Bomarzo, Canepina, Celleno, Orte, Soriano nel Cimino e Vitorchiano, non esistano all’interno di tali amministrazioni persone con le necessarie competenze? E coloro che già vi operano non sono forse sufficienti? Evitare un aggravio dei costi è, a nostro avviso, imperativo in un assessorato, come quello per le Politiche sociali, che ha grandi responsabilità nel dare sostegno e risposte al disagio crescente di cittadini e famiglie”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da