07122019Headline:

Gianlorenzo, il bullo fino alla fine

Paolo Gianlorenzo

Paolo Gianlorenzo

”Soggetto dalla spiccata pericolosità sociale”: questo il tranciante ritratto che il Gip Francesco Rigato fa di Paolo Gianlorenzo nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita ieri mattina. Le accuse nei confronti del giornalista vanno dalle minacce e la violenza privata ai danni della moglie dell’ex consigliere regionale Francesco Battistoni all’estorsione ai danni dell’ex assessore provinciale Paolo Bianchini nonché alla calunnia nei confronti degli agenti della Polizia Stradale che hanno indagato sul suo conto. Ma non è tutto, lo stesso Gip, nel definire il carcere ”l’unica misura idonea”, bolla Gianlorenzo come un soggetto ”privo di remore nel compiere continue attività illecite”, ”dotato di indubbia proclività a delinquere”, ”dedito a condotte estorsive”.

Nel provvedimento di 38 pagine, emesso su richiesta del pubblico ministero Massimiliano Siddi, il Gip Rigato ricostruisce minuziosamente i fatti che hanno fatto schiudere le porte di Mammagialla per l’ex direttore del Nuovo Viterbo Oggi prima e dell’Opinione poi, tra l’altro coinvolto in altre numerose inchieste.

Della denuncia presentata dalla moglie di Battistoni, fatta oggetto di minacce e violenza privata mentre accompagnava i figli nella scuola frequentata anche dai figli di Gianlorenzo (la Pietro Vanni), il Gip ritiene che la donna non sia stata mossa ”né da sentimenti di rivalsa né di astio, ma dalla paura”.

Continua a leggere l’articolo su: http://www.viterbonews24.it/news/uomo-di-spiccata-pericolosit%C3%A0-sociale_32804.htm

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

116   Commenti

  1. Giorgio Molino scrive:

    Appena ci vediamo, facciamo pure a chi ce l’ha più lungo, non si preoccupi.

  2. Giorgio Molino scrive:

    Anche quando bofonchia d’imbecillità riesce ad essere autoreferenziale.

  3. Federico Meschini scrive:

    no io queste cose non le faccio più dalla terza elementare, mentre vedo che in lei l’abitudine è ancora presente… Forse sta ancora alla terza elementare…

  4. Federico Meschini scrive:

    parlo di lei e mi riferisco a terzi e sono autoreferenziale? D’accordo che esiste l’inconscio collettivo, ma così si esagera…

  5. Giorgio Molino scrive:

    Il suo livello intellettivo è infatti rimasto ancorato alla terza elementari, alle dispute genitali e alle roboanti flatulenze.

  6. Federico Meschini scrive:

    ma se ne sta parlando lei… Allora è vero, io e lei siamo la stessa persona…

  7. Giorgio Molino scrive:

    Si fidi, lei è scopertamente autoreferenziale.

  8. Federico Meschini scrive:

    p.s. io parlo di schiettezza onestà intellettuale e coraggio, lei di trivialità e quindi il triviale sono io… la sua dialettica da due soldi è sempre più palese…

  9. Giorgio Molino scrive:

    La volgarità solitamente è nell’occhio di chi guarda, nel nostro caso nell’occhio si scrive e s’impiccia di cose che non capisce. Accetti un consiglio da un non amico: torni alle sue sudate carte, il mondo fuori è brutto e cattivo. Non riesce a immaginare quanto.

  10. piff scrive:

    l’arroganza, sicuramente

  11. Giorgio Molino scrive:

    Giochiamo a morra o a campana, cosa preferisce?

  12. Federico Meschini scrive:

    tranquillo parlare con te è un livello di abbrutimento che difficilmente può essere superato…

  13. Federico Meschini scrive:

    scelga lei l’arma…

  14. piff scrive:

    dai, sei pappa e ciccia co gianlorenzino…dai…
    dovrebbe bastà pe sta zitti da qui all’eternità e tu invece? niente, dritto per la tua strada ahahahah

  15. Giorgio Molino scrive:

    Non sia modesto…

  16. Giorgio Molino scrive:

    Digestione post prandiale pesante, caro il mio despossente? E vai con la lettura dei menzogneri siti e giornali locali!

  17. piff scrive:

    dai, sembri bipolare

  18. piff scrive:

    seriamente: se ora sono menzogneri, perchè non lo erano per aloisio?

  19. Giorgio Molino scrive:

    Allora torni a casa, Lassie!

  20. piff scrive:

    visto soprattutto che uno dei mensogneri è ora oggetto dlele attenzioni degli altri menzogneri?

  21. Federico Meschini scrive:

    dammi il tuo indirizzo che arrivo subito…

  22. Giorgio Molino scrive:

    Infatti lo erano, visto che lo difendevano a spada tratta.

  23. piff scrive:

    no, vabbè…tu stai seriamente male…
    dai, me so stufato

  24. Giorgio Molino scrive:

    Mensogneri, Monfiscone? Per caso ha avuto come maestro Marcello D’Orta?

  25. Giorgio Molino scrive:

    Una bella stufa è proprio quello che ci vuole…

  26. Giorgio Molino scrive:

    Lo sa meglio di me che il canile è sito nell’amena località denominata Bagnaia, non faccia lo sprovveduto.

  27. Giorgio Molino scrive:

    Meglio bipolare che leccatore bipartizan.

  28. piff scrive:

    (ridere)

  29. Giorgio Molino scrive:

    Ridi, ridi, ridi su ‘sto c…, come diceva Oscar Wilde (o era Gianni Ciardo?).

  30. Federico Meschini scrive:

    prima passo da te, tra cani sciolti…

  31. Giorgio Molino scrive:

    Cani sciolti? Il sottoscritto sicuramente, lei non credo proprio.

  32. Giorgio Molino scrive:

    Fionda.

  33. piff scrive:

    (acr)

  34. Federico Meschini scrive:

    apposto abbiamo Davide…

  35. Giorgio Molino scrive:

    (cvd)

  36. Federico Meschini scrive:

    Tu sei il mio idolo e modello…

  37. Giorgio Molino scrive:

    Se ne scelga di più consoni alla sua (spero per lei) brillante carriera.

  38. Federico Meschini scrive:

    e meglio di te dove trovo in giro?

  39. Giorgio Molino scrive:

    Come Golia però non ce la vedo proprio.

  40. Giorgio Molino scrive:

    Nel suo ambiente lavorativo sicuramente e, se ha ambizione come credo, in qualche ufficetto dalle parti di viale Bruno Buozzi.

  41. Federico Meschini scrive:

    in confronto a te pure Galactus…

  42. Federico Meschini scrive:

    le dirò, sa che Bruno Buozzi fa parte del mio passato lavorativo, e anche molto importante, ma non le dirò né quando né come… Ognuno ha le sue piccole sorprese…

  43. Giorgio Molino scrive:

    Evviva le sorprese, allora!

  44. Giorgio Molino scrive:

    E pure Actarus, magari…

  45. Federico Meschini scrive:

    Duke Fleed magari…

  46. Giorgio Molino scrive:

    Capitan Harlock no? Troppo fascista?

  47. Federico Meschini scrive:

    Se Capitan Harlock è fascista Gianlorenzo è Joseph Pullitzer…

  48. Giorgio Molino scrive:

    Di Joseph Pulitzer (con una elle sola) qui da noi c’è solo the big but stinky journalist, si fidi.

  49. Federico Meschini scrive:

    Giorgio, ora seriamente, lo spirito critico certe volte è necessario, e anzi i bastian contrari spesso sono funzionali, anche quelli che lo sono sempre, per partito preso, se presi però come il sale in cucina, q.b. Però onestamente non capisco questo suo attaccare sempre quelli che secondo lei sono i mali della società viterbese, anche quando non c’entrano niente. Si parla dei corsi dell’Università e lei tira fuori Filippo Rossi, si parla di Gianlorenzo e lei tira fuori T.B.B.S.J (come lo chiama lei). Ora capisco i rapporti olistici…

    p.s.
    ha ragione scusi mi era sfuggita una l di troppo.

  50. Giorgio Molino scrive:

    Il nostro punto di vista sui mali della società viterbese, come li chiama lei, è appunto il nostro punto di vista e, ovviamente, non pretendiamo che sia anche di altri, lei compreso.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da