22022018Headline:

La domenica del villaggio

Roberto Ciappici

Roberto Ciappici

Ore 8.30, rassegna stampa. In una nota ufficiale, il Comune di Viterbo rassicura sulla chiusura del centro storico: “Sarà impenetrabile come la difesa del Sassuolo”. Polemiche.

Ore 10. Dopo aver trionfato nella Champions league asiatica, Marcello Lippi attende con ansia di riscuotere il premio concordato con la società cinese del Guangzhou: due involtini primavera e tre toast con gamberi.

Ore 11. Nuovi ostacoli per piazzare le Macchine di Santa Rosa nelle piazze della città: pare che dovranno pagare il ticket per il parcheggio. Polemiche.

Ore 13, basket. Primi provvedimenti di Sassari dopo la pesante sconfitta interna contro la Ilco Stella Azzurra: i giocatori di casa andranno in ritiro nel Supramonte.

Ore 15.30. Dubbi sull’arbitraggio di Flaminia – Arezzo. Il direttore di gara designato dalla Federazione è un certo Licio Gelli.

Ore 17. In comunicato, il Wwf annuncia una nuova specie di ragni a rischio estinzione: le pericolossisime “vedove di Solimina”.

Ore 18. Il Cagliari rivela come ha fatto a riscostruire così in fretta le tribune dello stadio Sant’Elia: “Semplice: le abbiamo fatte con i Lego”.

La stella della settimana. Roberto Ciappici, presidente della Flaminia di serie D, ieri ha fatto anche il guardialinee, sostituendo un assistente che si era infortunato durante il match. In questi anni lo abbiamo visto in tutti ruoli: presidente, allenatore, autista e persino portantino del 118 una volta che, squalificato, voleva comunque seguire i suoi da bordo campo. Un grande. Ciappicione olè.

Pirozzeide. In esclusiva mondiale, ecco i primi soprannomi che il tecnico di Amatrice ha affibbiato ai giocatori della Viterbese: “Jamaica” (al riccio De Vecchis), “Piccolo Iachini” (a Faenzi, che somiglia all’allenatore del Palermo), “Gambadilegno” (Fapperdue).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Ore 19, Palazzo dei Priori. Si aprì il portone e non entrò nessuno: erano il ducetto kaffeinomane Filippo Rossi da Trieste, l’ottuso superassessore Barelli e l’addetta alle piccole c. De Alexandris.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da