26092017Headline:

Liceo sportivo e insegnamento del cinese

L'assessore Andrea Danti

L’assessore Andrea Danti

Il Consiglio provinciale ha approvato il nuovo piano di riorganizzazione della rete scolastica per il 2014-15. Tra le novità principali c’è l’istituzione del Liceo sportivo, che sarà attivato nella struttura del liceo scientifico Ruffini di Viterbo. Ma novità ci potrebbero essere anche in riva al Tirreno, con Tarquinia che potrebbe vedere attivato un indirizzo Agrario al Cardarelli. Senza dimenticare la proposta di trasformazione dell’istituto tecnico professionale di Acquapendente in tecnico industriale con indirizzo elettrico e elettronico e l’attivazione dell’insegnamento di lingua e cultura cinese al Buratti di Viterbo e al Linguistico Midossi di Nepi.

“Queste sono alcune delle novità principali inserite nel piano approvato dalla giunta che verrà proposto alla Regione – ha specificato l’assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Andrea Danti – in pratica, gli uffici di palazzo Gentili in base alle proposte raccolte dai singoli Comuni e dai dirigenti scolastici, ha sintetizzato un piano di riorganizzazione che dovrà essere approvato dalla Pisana”.

Tra le altre novità, c’è l’attivazione di un corso serale di Amministrazione, finanza e marketing al F. Besta di Civita Castellana; l’apertura di un indirizzo Biotecnologie ambientali all’Itis da Vinci di Viterbo; l’apertura del biennio di Informatica e Telecomunicazioni al Canonica di Bassano Romano. E ancora: Scienze umane al Besta di Orte; Scienze applicate agli Iiss di Montefiascone, Acquapendente e Vetralla; Servizio sociosanitario al Cardarelli di Tarquinia e all’Orioli di Tuscania; Trasporti e logistica al Besta di Orte; Turismo all’Iiss Dalla chiesa di Montefiascone e al Besta di Civita Castellana. Mentre per il Liceo sportivo se ci dovesse essere l’opportunità dell’istituzione di più sezioni viene proposto l’istituto Besta di Orte.

“Con questo piano organizzativo – ha aggiunto Danti  – abbiamo voluto fare in modo di completare l’offerta formativa de territorio cercando di diversificarla e soprattutto di implementarla con nuovi indirizzi come quello Sportivo e l’insegnamento di cultura cinese”.

Per quel che concerne gli altri gradi di istruzione: nella scuola dell’infanzia rimarrà tutto invariato; nella scuola primaria c’è la presa d’atto di disattivazione dei plessi di Farnese, Calcata e Tre Croci in quanto sottodimensionati. Una deroga è stata chiesta, invece, per Barbarano Romano. Contestualmente è stata richiesta la riattivazione dell’istituto comprensivo di Canepina.

Per quel che riguarda gli istituti secondari di secondo grado, è stata richiesta la deroga per il plesso sottodimensionato di Celleno in quanto capofila del progetto Rifugiati richiedenti asilo del Ministero dell’interno. Deroga che è stata richiesta anche per il Liceo scientifico di Acquapendente per la sua posizione geografica, nonostante sia sottodimensionato rispetto ai parametri regionali.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da