22102017Headline:

“Punto coma”: un aiuto ai malati gravi

Giancarlo Turchetti, segretario provinciale Uil

Giancarlo Turchetti, segretario provinciale Uil

L’esempio stavolta lo da la Uil (Unione italiana del lavoro). Tramite una convenzione nazionale che tocca concretamente anche la provincia di Viterbo. Il sindacato lascerà nell’armadietto bandiere e striscioni, preferendo toccare un problema sociale molto importante.

Questa mattina infatti (ore 10.30) si terrà all’interno della Sala Regia del comune papale, una conferenza fortemente voluta dalla stessa istituzione. Nasce il “Punto coma”. Con gli onori di casa che spetteranno al sindaco Leonardo Michelini e all’assessore ai Servizi sociali Fabrizio Fersini.

Di cosa si tratta? “Uno sportello informativo – chiarisce subito Giancarlo Turchetti, segretario provinciale Uil – Forniremo assistenza più ai familiari che ai malati stessi. Purtroppo le condizioni delle persone in stato vegetativo sono assai gravi. Proveremo a supportare i loro cari con quanto ci è possibile”.

Ok. Ma concretamente come? “Naturalmente l’aspetto strettamente medico rimane competenza della Asl – prosegue – Al massimo potremmo indirizzare telefonicamente quanti chiameranno. E a proposito, sarà parte integrante della presentazione il dottor Vecchiarelli, che senza dubbio potrà dare nozioni tecniche approfondite riguardanti il suo ambito. Noi viaggeremo sul binario che gli corre a fianco, fornendo certificati. Mi vengono in mente le invalidità piuttosto che l’accompagno, informazioni del caso, nonché presentando ad ogni situazione i vari diritti e le modalità per arrivare ad alcune preziose agevolazioni”.

L’idea nasce essenzialmente da tre attori principali, impegnati come detto su tutto lo Stivale. In primis la già citata Unione italiana del lavoro. Poi il patronato Ital. Ed infine, ma non sicuramente per ordine di importanza, gli “Amici di Eleonora”. Una Onlus nata nel 2004 dalla tragica esperienza dei genitori di Eleonora, appunto, che ha come principale obiettivo l’assistenza e la cura delle persone in stato vegetativo nonché il supporto psicologico e sociale alle famiglie.

Per quanti fossero interessati la conferenza è prevista per oggi nelle modalità descritte sopra. Ulteriori notizie infine sono reperibili sul sito internet www.gliamicidieleonora.it o presso gli uffici Uil di Corso Italia, a Viterbo.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da