26092017Headline:

Assaggio di Costa Rica (in attesa dei mondiali)

Una delle foto in mostra

Una delle foto in mostra

Si è conclusa con grande affluenza e partecipazione di pubblico la tre giorni della rassegna “Viterbo incontra Costa Rica”, voluta dall’ambasciata costaricense in Italia e organizzata dall’associazione Eta Beta con la collaborazione e il patrocinio del Comune e di altre istituzioni locali. Il tutto era iniziato il 6 dicembre con l’inaugurazione, nella ex Chiesa degli Almadiani della mostra fotografica “Costa Rica, il Paese più felice del mondo”, mentre uno dei momenti clou è stato il concerto di Cecilia Gayle al Cinema Teatro Genio, con la cantante resa celebre dalla hit dell’estate 1998 “El Pam Pam” e da altri successi. Insomma il Costa Rica ha conquistato Viterbo in attesa che nel giugno prossimo (mondiali di calcio) Viterbo (con Bonucci) e l’Italia conquistino il Costa Rica, battendolo nel girone eliminatorio.

La cantante costaricana Cecilia Gayle

La cantante costaricana Cecilia Gayle

All’inaugurazione della mostra è intervenuto anche Jaime Feinzaig, ambasciatore del Costa Rica in Italia, che è stato accolto dal sindaco Leonardo Michelini. Feinzaig ha ricordato come “il nostro è un Paese che guarda al futuro con ottimismo. La mostra è un ritratto di ciò che noi siamo: un paese dove da 125 anni a tutti è garantita l’istruzione pubblica e gratuita, che da 65 anni ha abolito l’esercito, l’unico Paese al mondo dove i maestri sono più dei soldati”. L’ambasciatore ha poi spiegato di persona le varie sezioni della mostra, che è collegato all’Indice di felicità planetaria (“Happy planet index”), che dal suo secondo rapporto nel 2009, vede il Costa Rica al primo posto mondiale, grazie a fattori come il benessere delle persone e lo sviluppo ecosostenibile. Nel 2013 l’Istituto Cervantes di Roma ha invitato le missioni diplomatiche latinoamericane a partecipare ad un programma culturale intitolato “Latinografias”: sono stati invitati alcuni fotografi ad interpretare la propria idea di felicità e sono state selezionate le opere migliori di ventuno artisti che hanno fatto ricorso all’ironia, all’autocritica, alla storia, alla natura e alla gente comune per esprimere tale nozione nei loro scatti.

E’ così che è nata “Costa Rica, il Paese più felice del mondo”, che oggi trascende il programma “Latinografias”, visita altre città italiane dopo il successo a Roma e si prepara per viaggiare in Europa. Cecila Gayle, invece, ha saputo conquistare il pubblico viterbese con la sua musica contagiosa e la sua allegria. “Una bella manifestazione che non dimenticheremo”, dicono dall’associazione Eta Beta.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Se tutte le donne costaricane sono come la Gayle, il pendolarismo Italia-Costarica è destinato ad aumentare.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da