22112017Headline:

Colloquio di lavoro? Si fa così

montefiasconeCome si prepara? Come si gestisce la presentazione di sè? Come ci si candida a un ruolo in un’azienda? Come si abborda il confronto con un selezionatore? Domande che si pone una ragazza nel momento in cui affronta un colloquio di lavoro. Un filo che si dipana tra le problematiche personali e la scena teatrale in uno spettacolo allestito dalla compagnia dei Giovani che andrà in scena stamattina (due spettacoli, ore 9 e ore 11) nell’istituto Dalla Chiesa di Montefiascone. Prossimi appuntamenti a Viterbo, Roma e Varese. Titolo quasi scontato ”Faccia a faccia”…con se stessi e la vita futura. Sarà un momento in cui il teatro incontra la scuola. Obiettivo offrire un contributo all’orientamento dei giovani al lavoro attraverso la formazione attiva del teatro.
«Faccia a faccia – spiega Michele Palazzetti, responsabile coaching e formazione dell’Istituto Psicologico Europeo – è un momento denso e ricco, divertente e spericolato, nel quale si offre ai ragazzi di sperimentare come fare ad essere se stessi, nel modo più efficace possibile». Uno spettacolo che è fin troppo limitativo definire tale: il titolo più esplicativo, ma evidentemente ridondante, sarebbe quello che appare nella locandina: «Le paure, le strategie, le scelte dei giovani durante un colloquio di lavoro». Il pubblico, in questo caso gli studenti, partecipa e vive l’esperienza.
Autore e regista della pièce è Massimo Corinti; interpreti Silvia Costantini, Stefania Mazza, Rossana Costantini, Paola Zafarana e Angelo Frateiacci.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Spettacolo? Roba da menestrello scassaugello dell’Arcionello.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da