17102017Headline:

Dal Brennero fino a Montecitorio

coldiretti prosciuttiDal Brennero a Montecitorio. Coldiretti Viterbo, insieme a centinaia gli agricoltori provenienti da tutto il Lazio, era presente ieri mattina davanti alla Camera dei Deputati, alla manifestazione nazionale organizzata in difesa del “Made in Italy”, dell’economia e del lavoro dalle importazioni di bassa qualità che varcano le frontiere per essere spacciate come italiane.

Dopo aver consegnato il documento ufficiale per la mobilitazione (scritto dalla Confederazione nazionale) al prefetto Antonella Scolamiero, Coldiretti Viterbo, con oltre cento coltivatori, è scesa in piazza per chiedere una normativa chiara sull’etichettatura. Con il direttore e il presidente Andrea Renna e Mauro Pacifici, anche il consigliere comunale Paolo Simoni, in rappresentanza del sindaco Leonardo Michelini e il consigliere provinciale Francesco Galli, in rappresentanza del presidente della Provincia Marcello Meroi. Presenti anche i sindaci di 30 paesi del Viterbese ed esponenti politici come i deputati Alessandro Mazzoli e Alessandra Terrosi, componente della commissione agricoltura alla Camera dei Deputati. Tutti insieme hanno partecipato alla manifestazione nazionale davanti al Parlamento, alla quale era presente il presidente nazionale di Coldiretti, Roberto Moncalvo, contro la mancanza di una normativa chiara sull’obbligo di indicare l’origine degli alimenti.

“Dobbiamo fermare -dice il presidente di Coldiretti Viterbo, Mauro Pacifici- l’arrivo in Italia di latte, cosce di maiale per fare i prosciutti, conserve di pomodoro, succhi di frutta e altri prodotti che, come dimostra il dossier elaborato dalla Coldiretti per l’occasione, stanno provocando la chiusura delle stalle e delle aziende agricole con la perdita di migliaia di posti di lavoro”.“Non chiediamo soldi – ha aggiunto il direttore di Coldiretti Viterbo, Andrea Renna – ma attenzione e una corretta applicazione delle norme che proteggano gli agricoltori in difesa del vero Made in Italy”.

Articoli correlati:

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Quesito fondamentale: Al Brennero andò il coldiretto per diletto Paolo Simoni, ovvero la testa più lucida di Palazzo dei Priori?

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da