20102017Headline:

Il Piacere Etrusco sbanca nella Capitale

piacere etrusco (2)Si è conclusa con un’intera giornata a Eataly Roma, considerato uno dei santuari dell’enogastronomia, la manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio di Viterbo nella Capitale, con l’intento di promuovere i prodotti tipici di qualità a Marchio Tuscia Viterbese e il turismo enogastronomico Tuscia Welcome.

Complessivamente in dieci giorni oltre cinquemila persone hanno preso parte attivamente ai circa 30 appuntamenti in cui sono stati protagonisti assoluti olio, vino, formaggi, pane, legumi, salumi, carni, patate, miele, nocciole, dolci e non solo di 50 aziende. A partire dalla presentazione al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia alle degustazioni e cene guidate da giornalisti ed esperti di enogastronomia in alcune tra le più conosciute Botteghe del Gusto ed Enoteche. Inoltre gli chef stellati di importanti Ristoranti e alcuni osti inseriti nella Guida Osteria d’Italia di Slow Food hanno interpretato a modo loro l’utilizzo in cucina dei prodotti della Tuscia, proponendo per l’occasione piatti originali.
piacere etrusco (3)Alla Città dell’Altra Economia, il punto di riferimento più importante per l’acquisto di prodotti biologici ubicata all’ex Mattatoio, la mostra-mercato allestita per “Piacere Etrusco” malgrado il maltempo ha registrato nei due fine settimana un flusso costante di visitatori e acquirenti particolarmente interessati a prodotti non facilmente reperibili nel mercato romano.
Per non parlare di Eataly, dove in collaborazione con Slow Food Lazio, si è avuto il tutto esaurito nei cinque laboratori e show cooking, in cui sono state presentate lo prelibatezze della Tuscia e illustrato il loro legame con il territorio.

piacere etrusco (4)“Con ‘Piacere Etrusco’ – dichiara Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio – credo che siamo entrati nel cuore di tanti romani che hanno scoperto le ricchezze di un territorio dove vivono uomini e donne, molti dei quali giovani, che si dedicano con passione e professionalità alle produzioni agroalimentari e artigianali. Inoltre ci siamo conquistati la stima di tanti operatori enogastronomici, i quali hanno apprezzato la qualità del progetto, delle location e dei prodotti, divenendo loro stessi i primi testimonial della Tuscia e gettando le basi per continuare a collaborare. Ottimo anche l’impatto mediatico e il tam tam che attraverso le più autorevoli testate giornalistiche e i social network hanno esteso la conoscenza dell’evento anche tra chi non ha avuto modo di essere presente. Sono altresì contento della soddisfazione da parte di molti produttori, che non solo aderendo hanno colto l’importanza di questa opportunità, ma si sono messi in gioco partecipando agli eventi ed entrando in contatto con chi potrebbe divenire presto un loro cliente. Ringrazio tutti coloro che e hanno dato il loro contributo per la riuscita della manifestazione e per quanti ci sono stati vicini e ci hanno sostenuto sostenuto nell’affrontare una sfida così impegnativa”.

A suggellare quella che qualcuno ha simpaticamente definito l’invasione etrusca, in un altro punto della Capitale la Cooperativa agricola Colli Etruschi di Blera si è aggiudicata il titolo di Miglior Olio Extravergine dell’Anno, nel corso della presentazione della prestigiosa guida interamente dedicata al mondo dell’extravergine di qualità Flos Olei 2014, curata da Marco Oreggia e Laura Marinelli. Nella stessa circostanza all’azienda Cerrosughero di Canino è stato assegnato il premio come “Miglior Extra Vergine per Metodi di estrazione”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Gli etruschi prenderanno pure i romani per gola, ma il votivendolo Filippo Rossi da Trieste continua a prendere i viterbesi tutti per una parte meno nobile del corpo.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da