21112017Headline:

“Il progetto sulle mura l’ho voluto io”

Marini e Muroni quando presentarono il progetto

Marini e Muroni quando presentarono il progetto

Mura cittadine, anche Giulio (nel senso di Marini) c’è. “Soddisfatto per l’importante traguardo che la città sta raggiungendo nella valorizzazione e conservazione delle proprie mura urbane medioevali dice infatti l’ex sindaco viterbese – sento il dovere di ringraziare, a nome mio e dell’intero gruppo consigliare di Forza Italia, l’onorevole Francesco Giro che nel 2011, sottosegretario ai Beni Culturali, ha reso possibile questa importante opera di salvaguardia del patrimonio storico e culturale di Viterbo”.

Insomma, pur con la dovuta diplomazia, Marini ci tiene a ricordare che il progetto di restauro conservativo delle mura cittadine, proposto dalla precedente giunta di centrodestra, fu sottoposto all’attenzione del Ministero ai Beni Culturali già nel 2010, fu approvato nel 2011 e reso operativo con lo stanziamento di 1 milione di euro sul bilancio 2012.

“Il convegno – dice ancora Marini – tenutosi sabato scorso a palazzo Brugiotti, che ha visto la Citta di Viterbo sede di un incontro-studio nazionale sul tema delle cinte murarie fortificate dell’epoca medioevale e sulle loro caratteristiche costruttive, rappresenta pertanto il naturale epilogo di un importante e sinergico lavoro che ha visto l’impegno, nell’ambito delle proprie competenze, di più istituzioni e che consente oggi di presentare il progetto di restauro conservativo di una delle più belle opere dell’immenso patrimonio storico artistico culturale di cui è ricca la nostra città”.

“Sono particolarmente orgoglioso pertanto – è la conclusione – di essere stato promotore di questo importante percorso e delle tante scelte strategiche fatte dalla precedente amministrazione; scelte che hanno già condotto e che, come in questo caso, stanno continuando a condurre a realizzazioni consistenti che danno ampie prospettive di sviluppo alla città di Viterbo”.

E così Marini ha dato a Cesare (cioè lui stesso), ciò che era di Cesare. Amen.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    E ringraziamo pure le Bic per gli accendini… L’ex autista di Perugi ed ex sindaco è proprio un tipo ameno, con quella faccia un po’ così e le sue facezie tradotte dal pesante vernacolo in cui solitamente si esprime, è proprio l’erede naturale del grande Martufello. Vai Giuliè, che se riaprono il Bagaglino un bel posto sul palcoscenico non te leva nessuno!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da