21112017Headline:

In Comune sono tutti donatori (di organi)

La firma del sindaco Michelini...

La firma del sindaco Michelini…

Venti nuove adesioni per il Gruppo Donatori Organi e Tessuti di Palazzo dei Priori. A sottoscrivere la dichiarazione di volontà per la donazione sono stati assessori, consiglieri e sindaco Leonardo Michelini. Adesioni che vanno ad aggiungersi a quelle già raccolte in passato dal consigliere Mario Quintarelli, promotore del gruppo e di diverse iniziative, tra cui l’intitolazione di una piazza a tutti i donatori, individuata alla fine di via Garbini, al centro della rotatoria davanti a LeClerc nel maggio 2011.

...e quella dell'assessore Delli Iaconi

…e quella dell’assessore Delli Iaconi

“Mi piace definire i donatori come eroi della vita – ha sottolineato lo stesso Quintarelli -. Molti sono stati i donatori in questi anni e ancora di più sono state le persone tornate a nuova vita. Le venti adesioni raccolte in occasione della scorsa seduta di consiglio comunale dimostrano ancora una volta la sensibilità degli amministratori nei confronti di importanti tematiche sociali come quello della donazione di organi e tessuti. Sensibilità dimostrata in particolar modo dai nostri giovani amministratori che con entusiasmo hanno offerto la loro disponibilità a compilare e firmare il modulo necessario all’adesione al Gruppo Donatori Organi e Tessuti di Palazzo dei Priori”.

Per informazioni sul Sistema Informativo Trapianti per l’acquisizione di volontà in merito alla donazione di organi e tessuti è possibile rivolgersi al Presidio Ospedaliero di Belcolle c/o Direzione Sanitaria, tel. 0761 339361.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Donatori di organi e tessuti: pericolo scampato! Per un minuto, infatti, gli avidi e spilorci Filippo Rossi da Trieste e Barelli l’ottuso superassessore hanno creduto, sudando freddo, che si trattasse di turare fuori dalla tasche qualche poco sudato soldarello della loro indennità di amministratori (sic) locali.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da