24112017Headline:

La domenica del villaggio

Ore 8.30, rassegna stampa. Dopo la Macchina di Santa Rosa, un’altra grande tradizione dell’umanità è pronta ad entrare nel patrimonio Unesco: gli impicci di Blatter ai sorteggi del Mondiale.

Ore 9. Tra l’altro, emergono nuove conferme sui favoritismi nei confronti della Francia: le palline nell’urna erano firmate Luis Vuitton.

Ore 11. Dopo il parcheggio selvaggio in piazza del Plebiscito, altre grane per il Comune: le sbarre e le biglietterie automatiche del parking di piazza del Sacrario si rifiutano di funzionare. Sarebbero gelosissime.

Rugbysti in azione

Rugbysti in azione

Ore 13. Brutto episodio per l’Union rugby in trasferta a Reggio Calabria. Arrivati in città, e accortisi che il ponte sullo Stretto di Messina ancora non è stato realizzato, i giocatori viterbesi hanno preso in ostaggio i Bronzi di Riace.

Ore 15. Il liceo Ragonesi festeggia proprio oggi cent’anni di attività. Soltanto cinquanta per chi ha fatto due anni in uno.

Ore 15.05. Tra gli alunni illustri dell’istituto, tra l’altro, vanno ricordati l’ex ministro Fioroni, l’ex sindaco Gigli, primari, avvocati, giornalisti e il pupazzo Gnappo.

Ore 16. Prosegue la trattativa tra Berlusconi e Galliani per la buonuscita. L’amministratore delegato vorrebbe il Molise.

Ore 17. Nuovo minaccioso volantino ciclostilato da Rieti per i tifosi della Viterbese: “Scusateci, ci si è rotta l’email”.

Ore 18. “Crisi Lazio. L’aquila Olympia dallo psicologo”. (Titolo di un quotidiano romano)

Ore 20.05. Primi exit poll sulle primarie del Pd: in testa sarebbe il candidato Michel Platini, ma gli altri concorrenti denunciano brogli.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Ore 20.10. Filippo Rossi da Trieste, sobrio e pacato come al solito, dichiara che la vittoria di Matteo Renzi a Viterbo, e non solo a Viterbo, è tutto merito suo.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da