17122017Headline:

“Luigi Buzzi: prima fa passerella, poi critica”

Luigi Buzzi

Luigi Buzzi

Dal consigliere comunale di “Oltre le mura” Sergio Insogna riceviamo e pubblichiamo:

Avendo letto con stupore e sconcerto quando riportato dalla stampa e quanto asserito in consiglio comunale da alcuni colleghi; seduta  in cui io non ero presente in quanto impegnato nella gestione pomeridiana del Workshop dell’iniziativa dell’Aces Europe Sportwecan , quanto riportato mi induce per onestà personale ed intellettuale a dire alcune cose.

Faccio notare che questa iniziativa sportiva di carattere Europeo ha avuto un notevole successo ed apprezzamento per i contenuti espressi e per la partecipazione delle società sportive locali. Verranno poi prodotti gli atti a testimonianza di quanto affermato. Evento condotto egregiamente con professionalità, impegno e competenza dalla signora Sansone, che con la sua associazione ha fatto fare un ottima figura alla città di Viterbo.

Non è vero che per questo evento si sono spesi 10.000 euro, peraltro contributi inerenti all’evento Città europea dello Sport e destinati alla organizzazione del workshop, perché deve essere fatto il rendiconto delle spese effettuate che saranno nettamene inferiori: 10.000 euro è la somma che è disponibile sul capitolo di bilancio. Pur non avendo partecipato all’estensione della delibera, ritengo che l’atto è legittimo sotto tutti i punti di vista, vista anche l’urgenza di gestione dell’evento.

Una prima cosa debbo dire sul comportamento del collega Luigi Buzzi, il quale ha partecipato la mattina ai lavori della manifestazione. Tra le altre cose, ho ceduto al collega il mio tempo d’intervento consentendogli di fare passerella e poter testimoniare la sua esperienza. Cito brevemente che il collega ha avuto parole di apprezzamento per il convegno e per chi lo ha organizzato (  l’intervento è agli atti ). Poi nel pomeriggio ha lanciato il sasso, in consiglio comunale, contro la manifestazione contestandone l’affidamento. Trovo questo atteggiamento incoerente, strumentale, opportunistico e controproducente per chi per anni ha gestito eventi cittadini di vario tipo e vario genere ed elargito contributi ad associazioni di vario tipo e di vario genere. Avrebbe fatto più bella figura o a non partecipare all’evento sportivo o per pudore tacere in consiglio.

Seconda cosa da dire è che io sono abituato a porre le questioni ai diretti interessati quando ci sono e possono rispondere, e non strumentalizzare questioni importanti come quelle dello sport per colpire politicamente altri soggetti. Dicevo prima che l’atteggiamento del collega Buzzi potrebbe risultare controproducente e denuncia pubblica per se stesso e per i suoi “amici”, che hanno sino ad oggi gestito manifestazioni di vario tipo e genere, eventi sicuramente di valore economico molto superiore all’evento sportivo di cui si parla.

Risulta al collega Buzzi che qualcuno dell’opposizione di ieri abbia fatto polemica politica sugli amici degli amici degli amici di Buzzi & company che hanno gestito ottimi eventi  cittadini ed  alcuni di essi guarda caso poi si sono candidati  nel suo schieramento, e magari qualcuno gestisce anche strutture sportive comunali?

Se poi la minoranza vuol procedere a predisporre liste di “proscrizione” per amici, parenti, conoscenti ed affini sino alla sesta generazione di consiglieri comunali, di assessori e di amministratori comunali e provinciali  si blocca tutto e non si fa più nulla. Scompare tutto il mondo del volontariato,dell’associazionismo e di tutto quello che produce un settore importantissimo della città.

Queste crociate fatele voi. Prima però spurgatevi delle scorie dell’impurità politica derivante dall’aver gestito per venti anni questa città. Se qualcuno parla infatti di marchettificio politico od azioni presunte tali, penso che coloro che lo fanno  abbiano notevole e tanta  esperienza in materia da poter istituire insieme ad altri, ma non con il sottoscritto, una nuova facoltà all’Università della Tuscia.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Eppure a Insogna, che non a caso proviene dal vecchio e non sempre glorioso partito socialista, il marchettificio non dovrebbe proprio essere sconosciuto…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da