24092017Headline:

Mauro Pacifici succede a Leonardo Michelini

Mauro Pcifici

Mauro Pcifici

Rinnovo delle cariche al Consorzio Agrario Provinciale di Viterbo: è terminata la presidenza di Leonardo Michelini, ne inizia una nuova con Mauro Pacifici alla guida dell’importante e strategica struttura.

Michelini, durante l’assemblea che si è tenuta davanti ad una folta platea, ha ringraziato tutti i componenti del consiglio di amministrazione uscente, tutto il personale, il cui prezioso lavoro svolto in questi tre anni ha contribuito quasi a raddoppiare il fatturato del Consorzio. “Abbiamo accettato con spirito di coraggio il terreno della concorrenza – ha sottolineato durante l’assemblea – confrontandoci con realtà economiche in un campo di azione che va oltre i confini della provincia di Viterbo, e con Roma e Rieti tocca quelli regionali. Questo ha permesso che la nostra struttura fosse apprezzata e utilizzata come punto di riferimento per l’acquisto di mezzi tecnici e per i servizi per l’agricoltura. Sono convinto che la nuova presidenza saprà affrontare con lo stesso coraggio, con lo stesso protagonismo e, mi auguro, anche con fiducia, i prossimi anni di attività di questo Consorzio”.

Leonardo Michelini

Leonardo Michelini

Pacifici, 40 anni, presidente di Coldiretti Viterbo, imprenditore agricolo, ha quindi il compito di rappresentare le esigenze dei consorziati per continuare a migliorare le performance  nel solco del lavoro portato avanti sino ad oggi. “Sono particolarmente orgoglioso di guidare questa struttura – ha esordito Pacifici – ringrazio gli amici consiglieri che mi hanno eletto e quanti in assemblea hanno dimostrato la propria vicinanza e assicuro fin d’ora il massimo impegno garantendo il mio più completo spirito di servizio. La struttura dovrà restare sempre a fianco delle esigenze degli imprenditori. Abbiamo davanti a noi una sfida difficilissima e per questo avvincente – ha aggiunto – dal punto di vista  economico e in relazione alle esigenze dei suoi soci e dei clienti sapendo che l’altro tassello fondamentale sarà il consumatore finale. Avere la  consapevolezza di tutto ciò rappresenta il punto di partenza per ragionare su un percorso di crescita che ponga in essere gli sforzi adatti a  garantire dei servizi adeguati che permettano alle imprese di essere soddisfatte. L’impegno è quello di lavorare in sinergia con tutti affinché con flessibilità, capillarità e professionalità si possano cogliere i risultati che di volta in volta andremo a fissare per ridare centralità all’agricoltura e reddito alle aziende nell’ottica di un progetto di rilancio del settore. Gli obiettivi sono tanti – ha concluso – sicuramente quello di offrire servizi agli agricoltori nell’ottica di contribuire a conquistare nuovi mercati e a contenere i costi di produzione; indispensabile, riuscire a valorizzare il prodotto verso il consumatore finale e nei confronti della distribuzione. Dobbiamo quindi proseguire sulla strada della qualità nelle nostre produzioni, ma con maggiore attenzione anche alle capacità di vendita”.

Nel Cda, oltre a Pacifici, sono stati eletti Stefano Augugliaro, Gianfederico Angelotti, Danilo Capati, Luigi Cimarello, Gioacchini Enrico, Felice Nicolai, Lorenzo Parenti e Remo Parenti. Del collegio sindacale fanno parte Bruno Franci, presidente, Nazzareno Bianchi e Alessandro Del Canuto, componenti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Avremmo visto meglio in quel prestigioso laticlavio il coldiretto per diletto Paolo Simoni, ovvero la testa più lucida di Palazzo dei Priori.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da