25092017Headline:

Ottocento promosso con lode

La Ilco Stella Azzurra 2013-14

La Ilco Stella Azzurra 2013-14

La Luiss espugna (83-79 il risultato finale) il PalaMalè e risorpassa la Ilco in classifica. Ma il campionato Dnc è ancora lungo, e non è detto che gli universitari siano definitavamente più forti dei viterbesi. Rigiochiamola, magari con una coppia arbitrale diversa, magari con maggiore attenzione blustellata in difesa, poi ne riparliamo. Di certo, la Stella Azzurra ha incassato troppo nei primi due quarti (49 punti non li prenderebbe neanche la retroguardia del Sassuolo, con tutto il rispetto) e poi si è spremuta come un limone nel tentativo di rimonta, fallito. Un peccato, ma pure una lezione nella scuola per diventare grandi. E domenica c’è il derby con la Nuova Fortitudo.
Per dimenticare, pagelle.

CHIATTI voto 5.5
Male al tiro, peggio di tante altre volte (6/18 dal campo nun se pò vede), meglio come grinta e leadeship. Non le manda a dire (e forse le promette pure) ad Anselmi dopo un fallo subìto. Si immola nel finale, tra falli e tiri della disperazione. Ma ormai è tardi,come cantava Vasco.

ROSSETTI 5
Tira anche peggio del collega di reparto, ed e tutto dire. Un suo canestro di ignoranza (eppure non sembrerebbe il tipo) riporta la Ilco sul meno 13 nel finale del terzo quarto, quando si cominciaa pensare che la rimonta sia possibile. Non lo è, purtroppo.

BALEANI S.v.
Telespalla Bob stavolta non entra.

OTTOCENTO 7.5
Sembra in serata sì, con due bombe e un paio di canestri in sottomano di morbidezza tenerosa. Mette dentro i liberi meglio di Tex Willer, anche quelli dell’aggancio (63-63) in apertura di ultimo periodo. La sua mano sa essere ferro e piuma, per dirla alla Mario Brega, e alla fine i punti in saccocia saranno 25. Il più mejo della serata.

GORI 6.5
Stavolta sembra avere le mani un po’ intrigate. Soffre i bestioni avversari, che gli chiudono spazi che altrove avrebbe trovato. Due stoppatone delle sue, che fermarebbero il traffico pure dalle parti di Porta romana.

BASILI 6
Baso manofredda, perché al rientro dopo un sacco di tempo – troppo – fuori per infortunio. Il suo ritorno in comitiva, comunque, è una buona notizia per le battaglie che verranno.

GIGANTI 6
È l’immagine della squadra, della quale è il fiero capitano: si può fare di più, anzi bisogna farlo. Lui va ad intermittenza, sembra mollare e poi tira fuori l’orgoglio, e poi rimolla e poi s’infiamma. In una partita così importante, avrebbe potuto stupire tutto con un figurone. E invece si ferma a Monterosi, a metà strada.

ROGANI 5.5
Il pupone (no, mica quello)resta in campo appena dieci minuti e quasi non sporca il referto. D’altronde, sotto le plance, ha fatto fatica persino il totem Gori, figuriamoci un pischello come lui.

BRUNELLI 5.5
Della sua domenica si ricorda soltanto un canestro che sembra fondamentale a due minuti e mezzo dalla fine. Non lo sará, fondamentale.
MEROI s.v.
Sopra la panca.

Ed ora altri voti in ordine sparso, molto sparso.
Voto 8 al riscaldamento del PalaMalè. Migliorato, molto migliorato rispetto a certe domeniche del passato in cui sembrava di essere a Minsk (ma senza belle bielorusse).

Voto 10 all’assenza di quella maledetta sirena che i tifosi di casa azionavano, fino a due domeniche fa, con chiaro intento terroristico nei confronti del pubblico civile. È sparita, e chissá che non sia stato un attacco di droni americani a distruggerla.

Voto 5 a qualche ragazza Defensor che sale a palazzo in compagnia del cagnolino. Consigli per gli acquisti: Michela Vittoria Brambilla può essere un ottimo rinforzo, per il quintetto di coach Scaramuccia.

Voto 4 diviso due agli arbitri. Chi ce li manda? Dove hanno studiato? Cosa si sono meritati i viterbesi per subire una condanna del genere? Domande finora non hanno trovato una risposta (o forse sì, ma è cattiva e maliziosa).

Voto 9 al pubblico stesso. Che non sará numeroso, anche perché c’è il Natale che incalza. Ma che è caloroso, fischia gli arbitri, come succede in tutto il mondo, ma poi si scioglie in un doppio, sportivissimo applauso per un giocatore della Luiss infortunato.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da