20092017Headline:

Tarquinia, sommerso il Cristo risorto

Tarquinia avrà il Cristo Risorto sommerso. Una copia della celeberrima statua della processione di Pasqua sarà posizionata nelle acque del Lido il 2 giugno 2014, per essere poi ripresa e collocata nella chiesa Maria SS.ma Stella del Mare, alla fine di settembre.

La cerimonia si ripeterà ogni anno. Realizzata dall’artista Patrizio Zanasso, l’opera in vetro resina sarà posta a un miglio dalla costa, di fronte al Porticciolo, a 8 metri di profondità. L’iniziativa nasce da un’idea del parroco don Eduardo Juarez e del gruppo comunale della Protezione Civile e vede la preziosa collaborazione del comitato organizzativo presieduto da don Augusto Baldini, dell’associazione Fratelli del Cristo Risorto, del Comune di Tarquinia e della Diocesi di Civitavecchia e Tarquinia.

«Vogliamo rendere omaggio alla festa religiosa più importante della città. – dichiara il comitato organizzativo – Il progetto ha avuto subito una risposta entusiasta da parte di tutte le realtà coinvolte. La scelta del sito più idoneo è stata presa dopo una serie di immersioni dei sommozzatori del gruppo comunale della Protezione Civile, i quali avranno il compito di posizionare la statua».

Il Cristo Risorto della processione di Pasqua è opera dello scultore Bartolomeo Canini, che si valse di un modello di gesso del collega Pietro Tenerani. La statua fu terminata nel 1832, data scritta sotto il piedistallo. L’attribuzione certa della statua è merito dello studioso tarquiniese Lorenzo Balduini.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da