26092017Headline:

A palazzo Papale si parla di Castro

Una storia della città di Castro attraverso i suoi vescovi, i suoi santi, la sua vita religiosa
La storia di Castro, a Viterbo, la colleghiamo sempre a donna Olimpia Maidalchini e al suo ruolo per influenzare papa Innocenzo X nel decidere la distruzione della Città. Ma Castro ha invece una storia millenaria che è fatta di importanti ruoli nella vita economica, in quella politica e in quella religiosa. Era sede di un vescovo che guidava un territorio ampio che andava dal Lago di Bolsena al Mare e che comprendeva anche alcune località dell’attuale Toscana. Era una città che si apprestava a diventare bella grazie agli interventi di famosi architetti ed artisti. Era sede di conventi e di monasteri, popolata da contadini e da artigiani, da santi e da malfattori come ogni città del nostro territorio in quelle epoche non meno complicate di quelle che stiamo vivendo.
Il professor don Carlo Nanni, Rettore di una delle più grandi e prestigiose università romane, il Pontificio ateneo salesiano, la realtà di Castro, dei suoi vescovi, dei suoi santi, della sua storia l’ha studiata da decenni. E oggi pomeriggio, nel quadro degli “Incontri a Palazzo papale”, alle 16, viene a presentare i risultati dei suoi studi e a svelarci un aspetto della vita in questa città ignoto alla gran parte dei viterbesi.

Comincia con questo “Incontro” la nuova serie degli appuntamenti del venerdì a Palazzo papale, giunta ormai al settimo anno e che sarà arricchita nei prossimi mesi da una iniziativa parallela, sempre nella stessa sede, che sarà il I° corso di formazione alla politica per aiutare i cittadini e soprattutto i giovani ad approfondire la storia politica e la storia istituzionale del nostro Paese e della nostra Città.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da