17102017Headline:

Kacka cresce, Cirina mena e Polani segna

Alla faccia della passeggiata. Un Ladispoli rognoso come un gatto attaccato agli zebedei, più un arbitraggio psichedelico, più una certa sfiga nel trovare la conclusione giusta, condannano la Viterbese ad un pareggio (1-1) nella semifinale di andata di Coppa Italia. E meno male, perché le cose si erano messe talmente scure che si poteva anche perdere. Ritorno tra due settimane a Ladispoli, in quel Martini Marescotti così simile ad una pista di motocross e dove la Viterbese si arenò già in campionato.

Mattias Vegnaduzzo

Mattias Vegnaduzzo

VITERBESE – LADISPOLI 1-1
VITERBESE (4-2-3-1) Boccolini; Kacka; Cirina, M. Marini, Toto (dal 22’ s.t. Giurato); Faenzi (dal 25’ s.t. Marinelli), Giannone; Gubinelli, Cerone (dal 15’ s.t. Polani), Ghezzi; Vegnaduzzo A DISPOSIZIONE Cima, Rausa, Giulietti, Ravoni, Giurato ALLENATORE Solimina
LADISPOLI (4-4-1-1) Maiorani; Carra, Castelletti, Vincenzi, Petronilli; Graniero (dall’8’ s.t. Salvato); Totino (dal 27’ s.t. Angrisani), Colibazzi (dal 29’ p.t. Bacchi), De Vecchis, Berardi; Ponzio A DISPOSIZIONE Ortame, Remondi, Palmisani, Santovito ALLENATORE A. Graniero
ARBITRO Greco di Roma 1 (Holweger e Rizzotto)
MARCATORI nel p.t. al 42’ Ponzio (L); nel s.t. al 41’ Polani (V)
NOTE Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, spettatori 200 circa Ammoniti Faenzi, Ghezzi per la Viterbese; Maiorani, Carra, De Vecchis, Berardi e Ponzio per il Ladispoli Espulsi: Ghezzi per la Viterbese, Graniero (dalla panchina), Bacchi e Ponzio per il Ladispoli Angoli 10-1 per la Viterbese Recupero 2 + 5

Le pagelle, in versione infrasettimanale.
BOCCOLINI 6
Dopo gli insulti rimediati a Civitavecchia, dove era l’ex e dove ha prestato il suo cognome a intuibili giochi di parole da parte dei tifosi, per lui è una giornata strana. Non rischia mai, è impotente sul gol di Ponzio, e nell’assalto finale, se potesse, si butterebbe in avanti a dar manforte ai suoi.

KACKA 6.5
Il destro albanese, e non è un pugile, ma un difensore che cresce e funziona. Sia sull’esterno, dove si mettono di solito gli under nella speranza che facciano meno danni possibili (non è il suo caso), sia quando scala al centro per coprire le avanzate di Cirina. Mica male, questo qui.

TOTO 6
Cose belle e cose meno belle, in un’alternanza che finisce per lasciare in sospeso il giudizio sull’esterno sinistro: un giocatore affidabile su cui puntare oppure uno che gioca perché non c’è di meglio sul menù? Dubbi esistenziali.
(dal 22st Giurato s.v. Dovrebbe spingere nell’assalto finale. Dovrebbe).

FAENZI 6
Si fa il mazzo come al solito, ma l’impressione è che stavolta subisca un po’ di più i morsi degli avversari. Al quarto d’ora del primo tempo fa giù in area, l’arbitro Greco (ne riparleremo più tardi) fa lo gnorri e passa via così. Lascia il campo lesso per il gemello Marinelli.
(dal 25st Marinelli s.v. Ringhi nel finale incasinato. Ma lui serve vivo e sano per il campionato).

MARINI 5.5
Il gol di Ponzio ce l’ha un po’ sulla coscienza, perché chiude male ma forse si aspettava anche che gli fosse fischiato un fallo dell’attaccante. Ma il signor Greco arifà lo gnorri e la Viterbese subisce gol. Tre ave marie per penitenza.

CIRINA 6
Lo Stam della Gallura ci mette i muscoli e il ghigno da killer quando si tratta di difendere e di dominare sui palloni alti. Poi, nella ripresa, sale a fare il centravanti aggiunto, con lo stesso piglio gladiatorio ma senza precisione. D’altronde, se avesse saputo attaccare non avrebbe fatto il difensore (cit. Vuja Boskov)

L'allenatore Claudio Solimina

L’allenatore Claudio Solimina

GHEZZI 5.5
O gioca lui o gioca Giurato: inevitabile. Tra i due, è aperta la sfida a chi è meno peggio. Peccato per quell’ammonizione per simulazione. Domanda agli arbitri di tutto il mondo: ma se uno casca in area si becca automaticamente il giallo anche se non ha fatto il furbo? Dentro i sedici metri debbono aver abolito la forza di gravità senza avvertirci.

GIANNONE 5.5
In giornata no, ma se fosse pure continuo giocherebbe nel Barcellona. In più, pure la mira sembra arrugginita. Ci può stare, dopo tutte le godurie che ha regalato ai tifosi negli ultimi tempi.

VEGNADUZZO 6
Mati non mata, almeno oggi. Sarà per sfiga (come al 10′ della ripresa, quando con un tiro abbatte un satellite geostazionario), sarà perché Maiorani è in vena di miracoli (avrà mica ricevuto la chiamata di Papa Francesco?). Eppure si fa il mazzo, copre e corre e recupera e alla fine è sempre lì, nel mezzo della mischia. E sul gol del pareggio c’è pure il suo zampino decisivo. Olè.

CERONE 5
Prossimamente su Voyager: il mistero del fantasista incompreso e incomprensibile. Un lungo documentario che racconta la vita, le opere e i colpi di tacco di Federico Cerone. Da non perdere. La partita di ieri? Da dimenticare, a parte quando, sulla fine del primo tempo, esce dal campo per cambiarsi le scarpe: vie quelle blu, indosso quelle verdi. Non cambia nulla.
(dal 15st Polani 7 Basta quel gol di rabbia che tiene la Viterbese in corsa per la finale per segnare un votone sul registro. Otto anni dopo, Enrico torna a segnare al Rocchi: lacrimuccia di commozione, non cerebrale).

GUBINELLI 6
Sportellate e discese spericolate sulla destra. Quando tornerà Pero Nullo sull’altra corsia, il tridente che l’anno scorso fece meraviglie sarà finalmente ricomposto. E ci sarà da divertirsi.

Altri voti in ordine sparso
Voto 3.5 all’arbitro Greco di Roma, ribattezzato in tribuna Greco di Tufo per alcune decisioni da prova del palloncino. Rigori non dati, falli di mano ignorati, espulsioni inventate o forzate, sceneggiate da cabaret. Tutti qui, li mandano.
Voto 7 a Francesco Giulietti, difensore centrale viterbese fino al midollo, cresciuto tra Pilastro e Pianoscarano prima di spiccare il volo verso le giovanili del Grosseto. Ora è tornato, per farsi le ossa e diventare un giocatore vero. Ieri prima panchina in squadra. Ah, abita a cinquanta metri dallo stadio: casa e bottega. Daje France’ (no, non Totti).

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Riusciranno i nostri eroi del pallone a sconfiggere la sfiga del tifoso per motivi politici Filippo Rossi da Trieste?

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da