21112017Headline:

La Cassa Edile forma il personale Talete

Ettore Bacchelli e Marco Fedele

Ettore Bacchelli e Marco Fedele

C’è grossa crisi. Per dirla alla Guzzanti. E quindi ci si organizza. Se da un lato l’immobilità lavorativa blocca le ditte, dall’altro (purtroppo e per fortuna) offre alle stesse alcune opportunità di crescita. Se non economica, quantomeno professionale. Un esempio pratico e concreto è quello messo in campo dalla Cassa edile. Non ancora conosciuta (ed utilizzata, nel senso più dolce del termine) dalle varie aziende del viterbese. Ma fortemente propositiva.

Da un contratto di sinergia infatti la Cassa ha appena avviato un secondo progetto riguardante il pianeta Talete. Nel 2013 un accordo tra le parti ha dato la possibilità al personale che si occupa delle nostre acque di arricchire il proprio curriculum. Le ore di approfondimento hanno toccato aspetti di vitale importanze quali l’adeguamento alla sicurezza (che ha comportato un notevole successo sul piano degli infortuni, un calo in sostanza), l’acquisizione di competenze informatiche, nuove tecniche e strumenti di comunicazione. “Attraverso dei fondi Fonservizi abbiamo addestrato l’80 percento del personale Talete – dice per per Esev Ettore Bacchelli – Più di cento persone. Il cammino proseguirà anche nel 2014, con importanti ampliamenti del progetto. Questo è il nostro ruolo. Andiamo in soccorso delle aziende, studiamo la situazione, e offriamo un servizio che le riposizioni sul mercato con un notevole accrescimento delle risorse umane. Il tutto gratuitamente, dato da non trascurare”.

“Abbiamo altri soldi a disposizione – replica la progettista Antonella Salvatori – Restiamo a disposizione di quanti vogliano farci visita. Possiamo essere un’ancora di salvezza, in virtù degli insegnanti qualificati che utilizziamo e dell’offerta a costo zero. L’Europa ci permettere di attingere a denaro che il più delle volte, per motivi vari, rimandiamo indietro. Se un imprenditore non riesce ad arrivare al finanziamento ci pensiamo noi. Nel caso specifico Talete direi che sicurezza, preparazione, georeferenziazione, snelliranno senza dubbio le pratiche e saranno elementi interessanti anche per i fruitori. Non solo per gli addetti”.

“Attraverso la sinergia si raggiungono risultati incredibili – tocca ora a Luigi Casarin, per l’essepia – Siamo pienamente soddisfatti di come procede il meccanismo. La progettualità è fondamentale, necessaria per la concorrenzialità odierna. La soddisfazione è piena, sia a livello dirigenziale che tra i dipendenti. Procediamo così”.

Per quanti fossero quindi interessati a tentare di uscire dalla morsa della crisi la Cassa edile può rappresentare un’utile salvagente. Basta una telefonata. Se invece qualcuno volesse sapere come stiamo messi a dearsenificatori occorrerà attendere ancora: “Così andiamo fuori tema – dice il presidente Talete Mario Fedele – Riparliamone”. Attendiamo fiduciosi uno squillo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Chissà perché la sigla societaria Talete ci ricorda tanto una parolaccia…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da