24112017Headline:

I prodotti agricoli della Tuscia in tivvù

UnoMattinaVerdeColdirettiViterboPatéLa nocciola, l’olio, il miele, il vino, i carciofi, le patate, la terra. Gli agricoltori del Viterbese sono stati gli ospiti della puntata di Uno Mattina Verde andata in onda ieri mattina su RaiUno, dedicata alle prelibatezze della Tuscia. Molti degli ospiti intervistati sono coltivatori associati a Coldiretti Viterbo.

“È motivo di orgoglio che la televisione nazionale si occupi dell’agricoltura viterbese, dedicando un notevole spazio alla passione e all’impegno dei produttori” ha dichiarato il direttore di Coldiretti Viterbo Andrea Renna, che ringrazia la trasmissione “per avere permesso di mettere a fuoco alcune delle nostre eccellenze”.

Il primo a prendere parola è stato Luigi Papa, che ha posto l’attenzione sulle caratteristiche uniche dei carciofi viterbesi. Dopo di lui è stato il momento dell’intervista al presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici, direttamente sul campo in cui ha potuto far notare, oltre le esigenze dei prodotti dell’agricoltura, tra cui la famosa e pregiata nocciola “tonda gentile romana”, come sia ancora urgente da risolvere il problema della fauna selvatica, che affligge tutti i coltivatori. Pacifici ha mostrato al conduttore di Uno Mattina le recinzioni sui campi, che, però, non sono sufficienti a difendere i raccolti dai cinghiali. La parola poi a Giovanni Pesci, allevatore con oltre 600 capi, pecore sarde che hanno la caratteristica di produrre più latte, fino ad arrivare ad un quintale al giorno di formaggio.  Presente anche Leonardo Belcapo, che parla di vini seguendo la sua azienda famigliare che ha 100 anni di storia, Luca Ingegneri che presenta un paté di olive nere.

UnoMattinaVerdeColdirettiViterboMielePresenti anche Antonello Trapé e, trai i giovani produttori, Mirco Giuliani.  L’attenzione va al miele, alle patate, ai fagiolini cosiddetti del purgatorio e al cece del Valentano che sono tutte specialità tipiche della Tuscia. Una descrizione accurata è stata dedicata alla lavanda con la parola alle sorelle Sensi.  Si torna poi a parlare di Tonda gentile romana, spostandosi a Ronciglione per parlare di nocciole che, a Viterbo, occupano oltre 18mila ettari di terreno e vengono usate anche per i dolci, compresi quelli tipici di questa stagione, come le castagnole. La parola va poi a Piero e Mauro Stefanoni, produttori tra quelli che interpretano al meglio la vendita diretta di Coldiretti Viterbo e Campagna Amica, con prodotti che vanno dalla salsiccia bianca viterbese alla porchetta viterbese che usa il finocchio (differenziandosi da quella di Ariccia che utilizza il rosmarino), compresi i salumi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    E dacci anche oggi il nostro leccalecca coldiretto quotidiano…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da