16122017Headline:

“Il confronto? Meglio a parole che per lettera”

Leonardo Michelini

Leonardo Michelini

Imperturbabile. Quasi glaciale. Impermeabile a tutte le critiche. Il sindaco Leonardo Michelini non mostra il minimo segno di preoccupazione per quel documento di ben cinque cartelle, firmato dal capogruppo del Pd Francesco Serra e dal segretario dell’Unione comunale Stefano Calcagnini. Eppure quel documento, pur con qualche quintale di diplomazia, rappresenta un vero e proprio j’accuse nei confronti dell’amministrazione, accusata (appunto) di immobilismo e di non saper realizzare quella rivoluzione copernicana che era stata annunciata in campagna elettorale. Insomma, roba da provocare – come minimo – qualche piccolo terremoto. E invece? Niente. Sono le 19 di sera quando il sindaco sfoglia quelle cinque cartelle. “Ancora non le ho lette – dice – perché ho avuto altro da fare”.

Poi però, scorse le prime righe, si toglie gli occhiali e attacca: “Io ho fatto un patto con Zingaretti. E in sette mesi ho portato avanti due cose tutt’altro che scontate. La prima: l’appalto per la Trasversale fino a Monte Romano. La seconda: la legge che assegna le terme al Comune di Viterbo”. Poi si prende una pausa e aggiunge: “Mi fa piacere che si voglia rilanciare il ruolo dell’amministrazione e che lo si faccia in senso propositivo e di ambizioni, ma nessuno può dimenticare che in questa città nel recente passato mai sono state fatte cose a questa velocità. Capisco che su questa amministrazione c’era e c’è una forte aspettativa, ma noi faremo del tutto per non deluderla”.

Insomma, per Michelini i problemi non esistono e, se esistono, sono facilmente risolvibili. Come quello dei due assessori (Lella Saraconi e Alvaro Ricci) che non si parlano, soprattutto dopo la letteraccia della prima al secondo, accusato di invasione di campo. “I cambiamenti si ottengono – dice – se c’è la squadra. Il risultato si ottiene se la squadra gioca bene e i due assessori in questione sanno che fanno parte di questa squadra e che il loro lavoro deve essere messo a disposizione della squadra. Non esiste una squadra dove due giocatori non si passano la palla”. Resta da capire se la squadra di cui parla il sindaco sia il Real Madrid o l’Albinoleffe. Ma questa è un’altra considerazione, che certo non spetta a lui fare.

Poi Michelini comincia ad analizzare i vari punti delle numerose questioni messe in campo: “La Francigena? Abbiano nominato un amministratore unico tramite avviso pubblico e sarà lui a trovare le soluzioni giuste. Caffeina? Sarà sostenuta, forse più che in passato, compatibilmente  con le disponibilità del Comune. Le terme? Saranno realizzate senza fare una battaglia contro qualcuno, ma per qualcosa, creando un regime di libera concorrenza. L’unico che può promuovere il territorio e rafforzare il sistema. I rifiuti? Dobbiamo mettere in piedi un’azione comune, anche con la Provincia, per opporsi a situazione create dalla Regione oggi e dalla legge regionale del 2012 e per difendere l’autonomia del territorio”.

Anche su un altro tema spinoso, quello del conflitto d’interessi, Michelini non ha dubbi. “Il conflitto d’interesse non esiste, ma potrebbe esistere nei comportamenti. Quindi, ammesso che ci siano stati, vanno rimossi quei comportamenti che possono far intravedere un conflitto d’interesse. Altrimenti, se il riferimento è a Caffeina, in una città piccola come Viterbo, dovrei cancellare imprese, soggetti istituzionali e tutti quelli che sono soci della Fondazione”.

Siamo alla conclusione e il sindaco un sassolino dalla scarpa decide di toglierselo. “Mi fa piacere che il Pd , forza importante per la maggioranza, voglia stimolare il confronto. Ma forse, invece di scrivere lettere, sarebbe più produttivo farlo a voce. Si abbrevierebbero i tempi e si valorizzerebbero di più i rapporti, che ci devono essere. Eccome”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Decisionista, indecisionista o tiraccampà? Il dilemma di Michelini è tutto qua.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da