20092017Headline:

Il territorio di Vasanello in età medievale

vasanello01“Il territorio di Vasanello in età medievale. I: La realtà rupestre” (pp. 77, euro 15,00): è il volume d’esordio, corredato da un ampio apparato iconografico, di una nuova collana della casa editrice Davide Ghaleb, intitolata “Archeologia, Città, Territorio”,  diretta da Elisabetta De Minicis, docente di Archeologia medievale dell’Università degli studi della Tuscia.

Il volume è il frutto di un intenso lavoro, sia di spoglio delle fonti archivistiche che di attività “in campo”, di Giancarlo Pastura, giovane laureato in Conservazione dei beni culturali, dottorando in Archeologia medievale, che ha ricomposto su un unico ordito una serie di ricerche che sono state eseguite negli ultimi anni nel territorio del comune di Vasanello, in modo particolare sull’insediamento rupestre di Palazzolo e sui due importanti luoghi di culto – l’uno, la chiesa di San Silvestro, l’altro la cosiddetta “Cella di Santa Rosa” –  afferenti all’insediamento rupestre di Aliano.

“L’iniziativa editoriale – spiega il sindaco di Vasanello Antonio Porri – rappresenta un importante crocevia delle attività di ricerca disciplinate da una convenzione stipulata tra la nostra amministrazione, il dipartimento di Scienze dei beni culturali e  l’Università agraria di Vasanello con lo scopo di valorizzare e tutelare il nostro territorio”.

“Con queste prime indagini – sottolinea Elisabetta De Minicis – si è voluto mettere in evidenza, grazie a un approccio metodologico puntuale e seguendo regole sperimentate negli ultimi decenni, la condizione privilegiata che si è andata a stabilire nel territorio esaminato tra la morfologia del suolo e la presenza dell’uomo, che fin dalle origini ha saputo sfruttarne le proprietà”.

Da qui l’attenzione della realtà rupestre che caratterizza quell’ambito, argomento specifico di un progetto di ricerca dell’ateneo viterbese di cui è titolare Pastura che ha voluto focalizzare l’attenzione sulle importanti evidenze  archeologiche – dislocate lungo il percorso della via Amerina –  avvalendosi dei moderni metodi di osservazione comunemente definiti dall’archeologia del paesaggio.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da