27062017Headline:

In bici nella Tuscia, per beneficenza

Volantino Duchenne Heroes 2014Non saranno Coppi e Bartali ma va bene così, decisamente. Anche perché, una volta tanto, si parlerà di ciclismo puro. Sano. Lontano dal doping, dalle signorine microvestite (che comunque non guastano mai) e dagli sponsor esorbitanti. Si chiamano Roberto Zoffoli e Matteo Russo. Sono amici tutt’altro che rivali, il primo di Ladispoli l’altro di Oriolo Romano. E stanno andando incontro ad una scalata di quelle apparentemente impossibili. Dovranno superare in primis le Dolomiti, che già non è uno scherzo. Seconda poi (ma non per importanza) le scomode vette della Duchenne. Che, per quanti non ne fossero al corrente, sarebbe la terribile distrofia muscolare.

I due atleti continuano la loro raccolta fondi contro questa tremenda malattia. In sella ad un paio di mountain bike si ritroveranno al Duchenne heroes 2014 (http://www.duchenneheroes.it/), che avrà inizio il 22 giugno. Per ora si allenano. E su entrambi i fronti. A supportarli e girargli borracce di solidarietà ci sarà la Parent Project (http://parentproject.org/italia/), associazione che riunisce tutte le famiglie che hanno figli affetti dalla distrofia muscolare di (anche la Becker).

La vera impresa comunque sarà quella di arrivare a mettere in tasca (simbolicamente) 2500 euro a testa. Durante il faticoso cammino potranno anche contare sul Village bike club, altra associazione, che svolge attività sul territorio viterbese. E quindi ecco l’idea. Il gruppo ciclistico propone un’iniziativa chiamata Tour dei Casati antichi. Un’attività su pedali che ha come scopo principale la conoscenza della Tuscia. Sei percorsi, per entrare nel dettaglio, che permetteranno ai partecipanti di transitare in altrettanti paesi, ricchi di storia e cultura. Una vetrina turistica si direbbe, oltre che una preziosa missione. Ogni interessato infatti verserà una quota minima (2 euro a percorso), che verrà donata proprio a favore di Parent Project Italia.

“Due idee semplici ma efficaci – dice proprio Matteo Russo – Che ci permettono di unire una passione sportiva ad un’azione concreta. Speriamo di raccogliere una cifra importante, di trasmettere un messaggio di solidarietà, e di spingere altri a seguirci. Le iscrizioni sono aperte. La voglia di fare è tanta”. Buona pedalata.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Siccome presto saranno liberi dai loro impegni amministrativi, vedremmo di buon occhio un’adesione a questa bella iniziativa di Philip Red from Trieste e il suo scherano Bar Elli from Civitavecchia. Hanno voluto la bicicletta del potere ma hanno pedalato male, chissà quindi che non riescano meglio nelle biciclettate potere esenti.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da