24112017Headline:

Quasi ultimati i lavori sulle strade provinciali

“Sono in fase di completamento gli interventi di prima necessità effettuati sulle strade provinciali danneggiate dai recenti eventi atmosferici”. La comunicazione arriva dall’assessore di palazzo Gentili, con delega alla Viabilità, Carlo De Angelis. “Grazie al miglioramento delle condizioni atmosferiche – ha aggiunto – è stato possibile dare una consistente accelerazione ai lavori che la Provincia ha attivato su quelle arterie maggiormente colpite dai nubifragi delle passate settimane”.

Questi nel dettaglio gli interventi svolti o che entro il mese verranno ultimati: nella giornata di martedì 25 febbraio sono stati consegnati i lavori sulla Sp Rocca Romana, si tratta di una importante arteria di collegamento con la zona nord della provincia di Roma che presenta a tratti un manto stradale fortemente sconnesso. Inoltre, ultimata l’asfaltatura sulla Sp Stazione di Vitorchiano, sono iniziati i  lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale che è alla base della sicurezza della circolazione; analogo intervento è iniziato sempre martedì 25 febbraio sulla Sp Valle del Tevere; nel frattempo sono partiti anche i lavori di rifacimento a caldo di tratti stradali sulla Sp  Vasanellese, sulla Sp di Sant’Eutizio e sulla Sp Piangoli.

“Come annunciato – ha chiuso l’assessore – il mese di febbraio vedrà completarsi la consegna degli interventi più urgenti su tutte le zone della rete stradale provinciale. Voglio ringraziare i responsabili di zona fortemente impegnati per cercare di assicurare la sicurezza sulla circolazione stradale. Senza dimenticare gli operai che, quotidianamente, operano sulle strade”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da