19092017Headline:

“Gli interessi di bottega? Dopo la Tuscia”

discarica1Sul tema rifiuti la polemica non accenna a placarsi. Sicché, dopo l’esternazione in coppia del duo Panunzi-Valentini, arriva puntuale la replica di Daniele Sabatini (Nuovo Centrodestra) che scrive ai due una lettera aperta. Eccola:

“Dopo che i due marziani Zingaretti e Fabiani si sono incredibilmente presi i meriti dei finanziamenti del Plus, ogni sortita della maggioranza di sinistra in Regione Lazio è quantomeno da recepire con sospetto. E, se non fosse un argomento più che serio, sarebbe di certo da prendere con grande ilarità l’esternazione congiunta (l’avranno fatta insieme per farsi forza l’un l’altro) dei consiglieri regionali Valentini e Panunzi.

I due, infatti, improvvidi e coraggiosi, hanno tuonato asserendo che se, nel 2014, arriva a Viterbo la monnezza di Roma è tutta colpa della Polverini la quale, peraltro, non frequenta la Pisana o gli uffici della Giunta da circa un anno. I due eroici consiglieri, evidentemente, non vedono alcun nesso tra la chiusura di Malagrotta in data 1 ottobre 2013 e l’arrivo, solo poche ore dopo, di rifiuti di Roma Capitale presso l’impianto Tmb di Casale Bussi. E che vuoi che sia se poi gli scarti di lavorazione della Capitale sono stati smaltiti presso la discarica di Monterazzano? Che c’è di male, avranno pensato, se tutto questo è avvenuto nel silenzio assordante del trio…..siamo educati, del trio….Zingaretti, Civita, Michelini?

E che vuoi che sia se per avere informazioni attendibili il sottoscritto si è dovuto “abbancare” per ben 7 ore presso l’assessorato ai rifiuti della Regione Lazio? E che è stato costretto a esercitare il diritto di accesso agli atti per riuscire ad avere contezza delle 6.000 tonnellate trattate e delle circa 3.000 smaltite a Viterbo nei mesi di ottobre e novembre 2013?!

Naturalmente, i soliti due non daranno alcun peso alla determina G05321 del 18 dicembre 2013 con la quale la Regione Lazio, sempre a guida Zingaretti, ha aumentato i quantitativi massimi di rifiuti urbani da 182.000 a 202.000 tonnellate/anno per l’impianto Tmb di Viterbo. Allo stesso modo, che cosa ci possono fare se dal 1 febbraio pure buona parte dei comuni che conferiva a Cupinoro si avvarrà degli impianti di Casale Bussi per il trattamento dei rifiuti, avvalendosi così dell’aumento di 20.000 tonnellate di cui alla determina regionale di cui sopra?

Cari eroici consiglieri Valentini e Panunzi, ma chi è che sta governando la Regione Lazio? Né la Polverini né i marziani. Rispondete ai vostri carichi istituzionali ed evitate di assumere atteggiamenti elusivi e puerili che non fanno certamente bene a voi ma che non fanno soprattutto bene alla politica che dà, per l’ennesima volta, l’idea di voler scappare dalle proprie responsabilità.

Finora avete evidentemente manifestato l’intenzione di rappresentare esigenze di parte (o di partito) a scapito degli interessi territoriali. Ciò non vi consente però di prendervi gioco dei cittadini di questa provincia richiamando responsabilità indietro nel tempo. Avete ottenuto un largo consenso elettorale. Governate questa regione e rispettate, almeno questa volta, il nostro territorio.”

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Ancora una volta ci complimentiamo con l’ufficio stampa di Sabatini, pagato, al pari di quelli di Valentini e Panunzi, con i soldi nostri. Fiorito si nasce, ma soprattutto si diventa.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da