22102017Headline:

Stato di calamità: ora si tappano le buche

MALTEMPO_VITERBO1E, a stretto giro di posta, dopo la bomba d’acqua dei giorni scorsi, per il Viterbese arrivò lo stato di calamità. “Apprendiamo con soddisfazione – annunciano il presidente della Provincia Marcello Meroi e l’assessore ai lavori pubblici Piero Camilli – la notizia relativa all’emanazione del decreto con cui il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha dichiarato lo stato di calamità naturale per le province colpite dal maltempo degli ultimi giorni, compresa la Tuscia. Una decisione che va nella direzione da noi indicata nella riunione operativa che si è tenuta sabato mattina negli uffici di palazzo Gentili per fare il punto della situazione e predisporre gli interventi di somma urgenza”.

Meroi e Camilli esprimono apprezzamento per la celerità con la quale Zingaretti ha dichiarato lo stato di calamità naturale per le zone del Lazio colpite dalle violente piogge dei giorni scorsi, che hanno provocato ingenti danni soprattutto alle reti viarie. Il decreto presidenziale prevede  anche di effettuare una stima dei danni ed una ricognizione delle risorse finanziarie disponibili. “Si tratta senza dubbio di una buona notizia che accogliamo con soddisfazione – è il commento unanime dei due – tanto che la Provincia ha già fatto partire i primi lavori di sistemazione delle strade provinciali, coprendo le tante buche che si sono formate in questi giorni in più zone. Si tratta però di interventi prioritari, rivolti a rimuovere le situazioni di maggiore criticità che possono costituire pericolo per la pubblica incolumità; interventi necessari a mettere in sicurezza il territorio in questa prima fase, attraverso lo stanziamento da parte della Giunta provinciale di una somma pari a 300 mila euro. Naturalmente per sistemare i danni nel loro complesso avremo bisogno di maggiori risorse – concludono – e il riconoscimento dello stato di calamità naturale ci consentirà di disporre dei necessari finanziamenti, come già avvenuto per i danni dell’alluvione”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Certo che se bisogna aspettare le catastrofi naturali per avere qualche soldino dalla Regione, la prospettiva della nostra provincia non è proprio rosea…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da