24112017Headline:

Tumore al colon, da aprile lo screening

 

L'ospedale di Belcolle

L’ospedale di Belcolle

Entro il mese di aprile la Ausl di Viterbo attiverà il programma di screening del tumore del colon retto. Si tratta di un servizio atteso dalla popolazione che andrà ad affiancarsi ai programmi di screening del tumore del collo dell’utero e della mammella, già operativi da anni, consolidati e conosciuti per gli ottimi risultati raggiunti.

Per avvicinare la cittadinanza, compresi gli operatori della Ausl, a questo importante progetto di prevenzione, il coordinamento dei programmi di screening diretto da Silvia Brezzi lancia un concorso per l’individuazione dell’immagine che caratterizzerà la campagna di informazione e di sensibilizzazione pronta a partire insieme all’attivazione del programma. “L’iniziativa che stiamo lanciando non prevede alcun tipo di remunerazione – spiega Silvia Brezzi -. Siamo in tempi di crisi e non potremmo permettercelo. Sono, tuttavia, fiduciosa che il nostro concorso potrà coinvolgere un numero significativo di persone. Si tratta di partecipare attivamente a definire l’identità visiva del programma di screening del colon retto, che verrà utilizzata per la realizzazione dei manifesti, delle locandine e del materiale informativo, contribuendo a diffondere efficacemente il messaggio di salute ad esso legato”.

Tutti coloro che ritengono di avere delle doti artistiche e creative potranno presentare delle immagini o dei progetti grafici adatti ad essere utilizzati per la campagna informativa. Le proposte dovranno essere inviate in formato PSD o JPEG entro il 10 febbraio 2014 alla mail convite@asl.vt.it, specificando nell’oggetto “Bando immagine screening”. I file pervenuti saranno poi esaminati e selezionati dalla commissione esaminatrice individuata dalla Ausl di Viterbo che contatterà i creatori di quelli che saranno utilizzati. Il vincitore del concorso parteciperà alla manifestazione che sancirà ufficialmente l’attivazione del servizio.

Il programma di screening del tumore del colon retto è un intervento di sanità pubblica che consiste in un percorso organizzato per la prevenzione e la diagnosi precoce, rivolto a una popolazione asintomatica che aderisce volontariamente. L’obiettivo è rilevare, se presenti, lesioni iniziali (polipi) che generalmente non danno alcun sintomo, al fine di curarle ed evitarne la possibile evoluzione in carcinoma. Tutto il percorso diagnostico terapeutico sarà gratuito e si rivolgerà sia agli uomini sia alle donne di età compresa tra i 50 e i 74 anni. Questi cittadini della Tuscia riceveranno a casa, ogni due anni, una lettera di invito, un opuscolo informativo e un foglio con le istruzioni per effettuare il test per la ricerca del sangue occulto fecale. Allegato alla lettera troveranno anche l’elenco dei centri della Ausl individuati nel territorio dove si potrà effettuare il ritiro e la riconsegna del kit. Il test potrà essere effettuato comodamente a domicilio.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione al concorso è possibile telefonare al numero 0761/237525 o scrivere una mail all’indirizzo screening@asl.vt.it.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Avremmo di gran lunga preferito una campagna informativa sulle malefatte dei peppebucìardi della Ausl.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da