26092017Headline:

Viva Viterbo finisce nel tritacarne

Giacomo Barelli e Filippo Rossi

Giacomo Barelli e Filippo Rossi

Viva Viterbo fuori dalla maggioranza? Dai mugugni più o meno velati che fuoriescono dai rappresentanti in consiglio comunale di Pd e Oltre le mura l’ipotesi potrebbe essere tutt’altro che peregrina. E oggi pomeriggio in consiglio comunale ci potrebbero essere i cosiddetti fuochi d’artificio.

Uno dei più decisi a chiedere il chiarimento è Goffredo Taborri, uno che non ha tanti peli sulla lingua. “Penso di fare un intervento nel quale dirò che, o si rema tutti nella stessa direzione, oppure possono anche togliere il disturbo. Ce ne faremo una ragione. Il problema è capire se ci sono o ci fanno. Giacché non è possibile che prima si stabilisce una linea di condotta e subito dopo arrivano le critiche. Io credo che gli amici di Viva Viterbo debbano fare pace con se stessi”.

Ma anche Francesco Serra, capogruppo del Pd, non le risparmia certo a Filippo Rossi e alla schiera dei suoi fans, alla luce dell’ultima polemica riguardante l’organizzazione del Carnevale viterbese, ma non solo. “E’ arrivato il momento – dice Serra – di fare una verifica e una valutazione seria, perché bisogna capire se Viva Viterbo è un movimento di lotta o di governo. E non mi riferisco solo a quest’ultimo caso. Mi riferisco invece alla posizione presa dal movimento sulle piazze liberate dalle macchine e soprattutto a quella sui rifiuti romani. Che qualche sospetto lo desta”.

Serra non le risparmia neppure a Leonardo Michelini: “Noi chiediamo che sia fatta chiarezza, ma questa responsabilità è soprattutto sulle spalle del sindaco. Che a questo punto ha il dovere di ascoltare. Gli ho già inviato ben due documenti, il primo come capogruppo e il secondo insieme al segretario cittadino del partito. Vorrei delle risposte nette. Altrimenti rischiamo di non andare da nessuna parte”.

Insomma, maggioranza in subbuglio come non mai, con Michelini che – dopo aver negato ogni tipo di problema – adesso qualche decisione dovrà pur prenderla. E il rimpasto delle deleghe potrebbe essere la soluzione più soft. Ma non è l’unica che in questo momento è sul tavolo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Per gli arroganti e disonesti (intellettualmente) vivaviterbicoli di Philip Red from Trieste le idi di marzo sono vicine…

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da