20092017Headline:

Coldiretti, e sai cosa mangi

Mauro Pacifici e Andrea Renna

Mauro Pacifici e Andrea Renna

Era tutto giallo. Bandiere e bandierine. Cappelli, spillette e addirittura i bicchieri sopra le bottiglie d’acqua da mezzo litro. Che in sede di conferenza non mancano mai. Anche se poi nessuno le tocca. Era tutto giallo, si diceva. Giallo Coldiretti, nonostante si stesse in Provincia. Comunque. Divagazioni (mono)cromatiche a parte, il punto è un altro. Prosegue a Viterbo il progetto “Educazione alla campagna amica”. Che non è una faccenda legata a vecchie e romantiche reminiscenze del periodo bellico, bensì un piano di informazione e sensibilizzazione studiato e attuato proprio da Coldiretti. Partito lo scorso novembre attraverso “Consuma e acquista i prodotti della Tuscia”, quelle mega scritte appiccicate sulle fiancate dei bus Cotral, prosegue ora con una serie di incontri nel scuole (prima data martedì 18 marzo). In sei istituti del capoluogo (un paio di ritardatari si dovrebbero aggiungere a giochi in corso), per un totale di oltre mille ingrembiulati. Che, forse è importante rimarcarlo, non verranno spediti nei campi a cogliere pomodori. Ma saranno coccolati dall’associazione in yellow. Chi li stuzzicherà su vari fronti. “Andremo noi e porteremo anche le Forze dell’ordine – dice per l’ente il direttore Andrea Renna – Approfitto anzi per ringraziarle. La loro presenza sarà determinante, come sono già fondamentali le operazioni che svolgono in fase di controlli e contraffazione. Tenteremo di far capire ai bimbi l’importanza del singolo prodotto, la storia, il ciclo dal seme al piatto. Gli illustreremo come si leggono le etichette. Insomma gli daremo anche qualche compito per casa. Sono spugne. Indirizziamoli verso un futuro giusto e sostenibile”.

Ben lontano dal terrificante presente. Che vede, per ogni famiglia, circa 75 chili di cibo gettati ogni anno nella spazzatura. “Giocando s’impara – prosegue il presidente, Mauro Pacifici – Forse una volta tornati a casa saranno i piccoli ad educare i grandi. Questo è il lavoro che più ci piace fare, che ci da maggiori soddisfazioni”.

Moltissimi gli attori coinvolti. Si va dagli stessi tecnici di Coldiretti (più Giovani), alle esperte di Donne Impresa. Ufficio scolastico provinciale, Guardia di Finanza, Carabinieri, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, Nas, Asl. E ancora Comune, Provincia, Cotral, Camera di Commercio e Arsial. Gli istituti invece sono l’Egidi, il comprensivo Ellera, Fantappie’, Carmine, Merlini e Canevari.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Come ti insegno a fare le markette koldirette.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da