23112017Headline:

Da grandi poteri grandi responsabilità

Pio Luigi Piscicelli

Pio Luigi Piscicelli

Ieri ho inviato un post a Pio Luigi Piscicelli – lo scugnizzo napoletano di “Braccialetti Rossi” – che diceva, semplicemente: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”… poi sono andato a dormire.

Alle 7 di questa mattina – i ragazzi ricevono migliaia di messaggi al giorno – Pio mi chiede spiegazioni sul significato della criptica frase. Dato che, credo, possa essere utile anche per altri, dopo aver avuto l’autorizzazione da Pio stesso, decido di inserire sul blog la mia risposta al quesito.

“Pio, buon giorno. Il fatto che ti sia saltato all’occhio il mio commento, conferma il fatto che tu sia un ragazzo profondo… complimenti… meriti una risposta non superficiale (tanto sono a casa malato…).

“Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. Nel Marve Universe, è uno “slogan” che è stato creato – una cinquantina di anni fa – per un adolescente (la tua età) Peter Parker che, dopo essere stato morsicato da un ragno radioattivo, ne acquisì la forza proporzionale (cioè quella di un ragno di 70 kg!), oltre ad altri poteri vari, diventando Spiderman… lo stupefacente Uomo Ragno. Se hai letto le mie riflessioni, sai che sono un “fissato” per i fumetti Marvel, da quando ero bambino… spero che tu, almeno, abbia visto qualche film. Per tutti i super eroi, questo “slogan” è divenuto una prerogativa e una… maledizione: dover sempre essere all’altezza della situazione, perché le responsabilità di chi ha super poteri non possono che essere maggiori di chi ne è sprovvisto… questo nei fumetti.

E voi (Braccialetti Rossi) che c’entrate, cosa c’entra lo scugnizzo Pio? A parte il fatto che il Toni della fiction… qualche super potere ce l’aveva. Viviamo – ancora di più “vivete”, voi giovani – un’epoca di assoluta crisi di valori, in cui ognuno prova ad arrangiarsi come può ed in cui le figure positive a cui far riferimento sono pressoché inesistenti. Questo vale per me, che ho 48 anni, e vale – soprattutto – per i ragazzi della tua età e tu, Pio, puoi confermarlo o meno. In questo scenario, è arrivato “Braccialetti Rossi”, a portare una salutare boccata d’ossigeno fatta di valori positivi e personaggi puliti. La cosa parzialmente inaspettata, probabilmente, è l’elevatissimo livello di immedesimazione degli spettatori In questi personaggi, a cui voi avete dato volti e caratteri. In questo senso, sento di poterti dire che, sì, è come se aveste dei super poteri anche voi.

Non siete solo dei bravi attori – anche belli, e questo non sta guastando, nei confronti delle fans – ma siete divenuti quasi degli eroi, dei modelli di comportamento da imitare: state già influenzando le idee e i comportamenti di decine di migliaia di ragazzi/e che vi pensano tali e quali a Toni, Davide, Leo, ecc.. Solo i migliori telepati del Marvel Universe avrebbero potuto ambire a tanto.

Questi i poteri… e le responsabilità? Qui arrivano i guai… perché è gratificante avere delle responsabilità… ma, a volte, rischiano di pesare un po’ troppo. L’immaginario collettivo delle vostre – e dei vostri – fans vi pensa quasi perfetti (nei comportamenti, oltre che nell’aspetto fisico!) o, in ogni caso, praticamente identici ai vostri personaggi. Vorrebbe quindi che, nei vostri atteggiamenti pubblici e privati… sul web come, soprattutto, nella vita reale, voi continuaste ad essere degli esempi da seguire, quegli esempi che – obiettivamente – non sono “reperibili sul mercato”. Non so se avevi  mai pensato in questi termini e, in tutta onestà, non so se è giusto che io abbia sollevato l’argomento… In fin dei conti, non è che dei ragazzi debbano porsi problemi di questo tipo in un campo in cui gli adulti, ormai da decenni, hanno miseramente fallito.

E’ possibile e pensabile che dei quindicenni – tu e Mirko Trovato, secondo me, avete le “responsabilità” maggiori – possano essere una sorta di Cavalieri medioevali, sempre al servizio di chi ha bisogno? Però, Pio, questa cosa è capitata in modo così inaspettato da far pensare che possa esserci il destino all’opera… Io sono sempre stato stupito – nel bene e nel male – dal comportamento dei ragazzi della tua età… ho accumulato un’ampia casistica. Credo che, se non l’avete già fatto, dobbiate vedervi e prendere coscienza di questa cosa… quello che potrebbe essere impossibile ad ognuno di voi, singolarmente, potrebbe essere praticabile come “gruppo”. Ormai è chiaro che non siete considerabili come dei semplici attori, ma potete essere dei modelli di comportamento a cui ispirarsi… Già il continuare ad essere i ragazzi d’oro che siete… sarebbe più che abbastanza. Poi, è chiaro che se comincerete a drogarvi, ad essere sciupafemmine, a fare atti di bullismo, ecc…. tutto il discorso verrebbe a cadere. E poi, ovviamente, attenzione a far rimanere privato quello che è privato… certo che con facebook è un po’ difficile, perciò dovrete stare ancora più attenti a quello che fate. Non so se sono stato chiaro… sicuramente prolisso… e me ne scuso. Ma tu sei un ragazzo profondo, Pio… vedi di non cambiare, eh?!”

Poco fa, abbiamo chattato ancora un po’… ovviamente mi sembra di star parlando con uno dei miei Scout migliori… solo che lo conosce mezza Italia. Ma mica vorrete sapere subito la risposta, no?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Notizia meritevole della prima pagina dei quotidiano e dei notiziari nazionali e internazionali. Caro Sassi, provveda subito a inviare in giro per il mondo il grande scoop moricoliano.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da