23112017Headline:

Referendum in Crimea? Azione democratica

crimeaSono consapevole che è stata compiuta un’azione altamente democratica con il ritorno della Crimea alla Casa Russia. La Crimea era stata “donata” all’Ucraina da un ucraino, Kruscev, quando era presidente dell’Unione Repubbliche Sovietiche Socialiste.

A quel tempo tutti paesi dell’Est, Ucraina compresa, facevano parte di una stessa struttura politica e quindi l’atto della “donazione” era puramente “simbolico”. Diversa la situazione con lo sfaldamento dell’Unione Sovietica e con la conseguente situazione di estraneità in cui la Crimea si è venuta a trovare, soprattutto dopo il “golpe” reazionario filo occidentale della minoranza ucraina, foraggiata da Usa e compagni.

Nessuno ha avuto da ridire allorché un gruppo di facinorosi prezzolati ha rovesciato un legittimo governo, liberamente eletto, per insediarsi al potere a Kiev. Ma ora tutti i “democratici” hanno da lamentarsi perché in un giusto e legittimo referendum popolare la maggioranza assoluta della popolazione della Crimea ha scelto di tornare alla Madre Russia.

L’ipocrisia e le bugie americane e della Nato e della Ue non conoscono limiti. E che dire allora se la Scozia, prossimamente, decidesse di staccarsi dalla “perfida Albione” – come prospettato in un imminente referendum –  e si rendesse “indipendente”? Cosa farà in quel caso Obama, la Nato e magari pure Israele? Dichiareranno guerra alla Scozia? Imporranno sanzioni? Ma dai, per favore, forse i giornalacci del potere potranno ancora far finta di credere nella “democrazia americana”, ma nessun cittadino con un po’ di sale in zucca potrà aderire alle pretese del dominio finanziario-bancario Usa, su tutti i popoli del mondo….

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da