30042017Headline:

Strisce blu: multe o no? La diatriba continua

Il vicesindaco Luisa Ciambella

Il vicesindaco Luisa Ciambella

Dal consigliere comunale di FondAzione Giammaria Santucci riceviamo e pubblichiamo:

Sono contento che la giunta Michelini si metterà a studiare, anche se la cosa mi fa tremare se penso che per alcuni di loro l’ultimo libro preso in mano è stato il sussidiario.  Credo che l’assessore Ciambella fa finta di non capire. Giovedì sera il Governo Renzi, tramite il ministro dell’Interno e quello della Infrastrutture, ha incontrato il presidente dell’Anci nazionale, Piero Fassino, ex segretario del Pd, e nell’incontro è stato ripetuto che le multe per la sosta oltre l’orario sulle strisce blu, possono essere fatte solo da quei Comuni che hanno adottato il nuovo regolamento.

Quindi non da Viterbo. Ripeto, sono contento che l’amministrazione comunale si stia dotando di questo regolamento, ma fino a quel momento non possono essere effettuate contravvenzioni. Lo stabilisce la legge, non lo dicono i consiglieri di minoranza, oppure i cittadini. E alla legge la giunta Michelini dovrebbe uniformarsi, anche perché la sentenza della Corte dei Conti a cui fa riferimento l’assessore Ciambella è del 2012, ma a seguire c’è stata per l’appunto questo nuovo provvedimento. E non ci si può nascondere nemmeno dietro la falsa problematica di mancati introiti e quindi danni economici per le casse dell’ente, anche perché credo che tutte gli eventuali ricorsi che ogni cittadino farebbe, verrebbero accolti dal Giudice di Pace che condannerebbe, così, Palazzo dei Priori a risarcire i danni.

Quindi basterebbe una semplice sospensione e un atto di indirizzo. E’ inutile scaricare le responsabilità sui vigili urbani, che fanno ciò che viene loro detto. Credo sia giusto stare almeno per una volta dalla parte del cittadino e sospendere fino all’approvazione del regolamento l’applicazione delle sanzioni. E per quel che riguarda i vigili basta fare un atto di indirizzo.

Quindi, non si tratta di demagogia e nemmeno di superficialità, ma solo di applicare la legge. Qui chi è demagogico è l’amministrazione che parla di possibilità di istituire la prima mezz’ora libera di parcheggio per aiutare i commercianti e poi non tiene conto delle normative e procede a effettuare sanzioni dubbie. Il sottoscritto chiede solo che venga fatta chiarezza, che venga applicata la legge, sarebbe utile assumere qualche ausiliario in più, in modo da controllare meglio, perché nessuno vuole che vengano favoriti i furbetti.

In chiusura: l’assessore Ciambella dice che soffro di sindrome di doppia personalità. Non commento i miei comportamenti ma lascio, invece, ai colleghi della minoranza e ai dipendenti comunali commentare la simpatia e la buona educazione del vicesindaco, di cui tutti i giorni hanno la fortuna di giovarsi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    Polemico oltremodo il ghost writer santucciano.

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da