26062017Headline:

Terre ai giovani: c’è il bando

Riccardo Valentini

Riccardo Valentini

“Pubblicato il bando della Regione Lazio ‘Terre ai giovani’. L’avviso è disponibile sul sito web di Arsial all’indirizzo www.arsial.it nella sezione gare/esiti/avvisi – avvisi pubblici. C’è tempo 60 giorni per presentare le offerte. Sessanta giorni che decorrono dal giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio avvenuta l’11 marzo”. A renderlo noto è Riccardo Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

“Il bando – sottolinea Valentini – è solo un primo passo. Un primo segnale di concretezza. Come gruppo consiliare di Per il Lazio stiamo infatti lavorando per portare ad approvazione la Legge Terre ai giovani che riguarderà tutto il patrimonio demaniale della regione, ossia migliaia di ettari a disposizione. Legge che fa parte degli impegni presi in campagna elettorale dal Presidente Nicola Zingaretti. Un’iniziativa per restituire speranza ai nostri giovani valorizzando il patrimonio pubblico”.

Il bando interessa le province di Roma e Viterbo. Per quanto riguarda la Tuscia si tratta di un terreno agricolo, uno con casale e un vigneto. In tutto circa 30 ettari. Tre terreni: uno nel comune di Montalto di Castro (terreno con casale in località Quartuccio), uno nel comune di Proceno (vigneto in località Bacula) e uno nel comune di Tarquinia (terreno agricolo). A Montalto, il terreno ha le caratteristiche agricole tipiche dell’appoderamento dell’Ente Maremma con casale e annessi agricoli. Per quanto riguarda Proceno si tratta di un terreno collinare a precedente impianto vitigno, attualmente allo stato incolto. È presente anche una piccola struttura di 50 mq per il ricovero delle macchine agricole. Infine, a Tarquinia, un terreno agricolo irriguo a giacitura piana.

“I terreni – ricorda Riccardo Valentini – saranno dati in prevalenza a giovani imprenditori agricoli, mettendo a disposizione 150mila euro per le start up e un credito agevolato di circa 4 milioni di euro garantiti presso le banche dal fondo di garanzia della Regione. Il canone sarà richiesto all’inizio del quarto anno quale ulteriore forma di incentivazione, offrendo il tutoraggio da parte delle strutture tecniche dell’ente. La durata dell’affitto è prevista per 15 anni, con un possibile rinnovo di ulteriori 15 anni su richiesta del concessionario. Il canone sarà poi calcolato sulla base dei valori correnti di mercato rilevati dagli enti pubblici e adeguato alle effettive condizioni dei terreni”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

1 Commento

  1. Giorgio Molino scrive:

    L’onorevolino Riccardino Valentini, ovvero la testa più lucida della Pisana, inizia la sua faticosa settimana con un bel comunicato vergato dal suo ufficio efficientissimo (e pagato da tutti noi) ufficio stampa. Complimenti all’onorevolino e a chi confeziona tali “redazionali” (markette forse è più appropriato).

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da