27012020Headline:

Esattorie: altri tre mesi di cassintegrazione

Luisa Ciambella

Luisa Ciambella

Cassa integrazione per gli ex dipendenti di Esattorie Spa: anche il Comune di Viterbo sottoscrive l’accordo per il rinnovo per i mesi di aprile, maggio e giugno. Proficuo incontro quello di Roma, presso la sede del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di via Fornovo a cui ha preso parte il vice sindaco Luisa Ciambella. Al tavolo, oltre al funzionario della Direzione generale delle relazioni industriali e dei rapporti di lavoro Rita De Rinaldis, l’assessore al Lavoro Pasquale Cerio della Regione Molise, i rappresentanti di Esattorie Spa in fallimento, i rappresentanti nazionali e gli rsu di Cgil, Cisl, Uil e Fabi.

“Nell’ambito dell’incontro ho confermato e ribadito la posizione del Comune di Viterbo in questa vicenda – ha spiegato il vice sindaco di Palazzo dei Priori, ripercorrendo brevemente il percorso intrapreso – . Si procederà con il bando a corpo per la gestione della riscossione dello “spontaneo”, procedura questa che consentirà di fornire un supporto all’ufficio tributi per la riscossione ordinaria e, al tempo stesso, consentirà di inserire la clausola di salvaguardia a tutela degli ex lavoratori Esattorie. Al tempo stesso, nel mese di maggio, si aprirà un tavolo tecnico, al quale parteciperà l’avvocatura della Provincia, l’Anci e i tecnici dei vari comuni interessati, finalizzato allo studio della fattibilità per la realizzazione di un consorzio per la gestione del coattivo. Organismo questo – ha precisato il vice sindaco Ciambella – in grado di servire anche altri comuni non coinvolti dalla crisi della Società Esattorie, ma comunque interessati al servizio. L’odierno incontro, incentrato sulla richiesta di un ulteriori periodo di cassa integrazione, si è concluso positivamente con la sottoscrizione di un accordo da parte di tutti i soggetti presenti al tavolo per la richiesta dell’accesso al trattamento di Cig in deroga, a decorrere dal 1 aprile al 30 giugno 2014 per un numero massimo di 106 lavoratori. Di questi, 38 sono gli ex dipendenti viterbesi”.

Nei prossimi giorni, inoltre, il vice sindaco Ciambella incontrerà il sottosegretario alle Politiche del Lavoro Paola Biondini per sollecitare il pagamento delle liquidità dovute ai dipendenti in cassaintegrazione, relative alle mensilità dell’anno 2014 ancora sospese.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da