27052017Headline:

Legno e marmo: firmato il contratto

Dopo quindici mesi di trattative, la Cna e le altre organizzazioni dell’artigianato e delle piccole e medie imprese hanno firmato il contratto collettivo nazionale dell’“area legno – lapidei” con i sindacati Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil.

“Si tratta di un accordo sottoscritto con grande senso di responsabilità -afferma Cna-, che coinvolge circa 50mila imprese con oltre 100mila addetti, raggiunto al termine di un negoziato complesso ma che riesce a dare risposte positive a imprese e lavoratori”.“E’ la prima regolamentazione contrattuale -sottolinea Cna Costruzioni- che recepisce, a distanza di pochissimi giorni dalla sua entrata in vigore, le novità introdotte dal Decreto Lavoro, riuscendo a utilizzare in pieno gli elementi di flessibilità previsti dal contratto a tempo determinato”.

L’accordo amplia, in particolare, i limiti quantitativi previsti dal decreto, che circoscrive l’utilizzo del contratto a tempo determinato al 20 per cento dell’organico complessivo. Questa soglia è invece incrementata a due dipendenti a tempo determinato nelle imprese fino a 5 addetti, al 50 per cento del totale nelle imprese da 6 a 18 addetti, al 25 per cento del totale nelle imprese da 19 dipendenti in su. E’ stata mantenuta la durata di cinque anni per l’apprendistato; previsto, inoltre, l’apprendistato part-time.

L’incremento economico medio è di 75 euro per il settore legno e di 79 euro per il settore lapideo, oltre alla una tantum di 160 euro.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da