23072017Headline:

Patrizio, grandi progetti per il Calcio Tuscia

Angelo Peruzzi coi giovani del Calcio Tuscia

Angelo Peruzzi coi giovani del Calcio Tuscia

Patrizio Fimiani, o una vita da numero uno. Prima indossato sulla maglia – portiere della Roma, del Latina, soprattutto della Viterbese -, poi trasferito da allenatore ai portieri giovani e meno giovani, e adesso da mettere sulla scrivania. Già, perché The Wall, il Muro, di Bagnaia, è diventato ieri proprietario del 70 per cento del Calcio Tuscia, società giovanile tra le più importanti della provincia. Un salto di qualità che unisce le due grandi passioni di Fimiani: il calcio e l’insegnamento ai più giovani.

“Sì, è una scommessa che ho voluto fare con me stesso – spiega l’ex idolo dei tifosi gialloblu a Viterbopost – Perché sono affascinato dalle potenzialità del Calcio Tuscia, una grande famiglia con oltre 250 tra bambini e ragazzi iscritti, in scuola calcio e nelle squadre giovanili. Un bacino d’utenza importante, il maggiore di Viterbo, affascinante per fare un bel lavoro anche in prospettiva”. A Fimiani vanno il 70 per cento delle quote sociali, mentre il 30 per cento resta di proprietà dei soci storici, da Andrea Belli (presidente uscente) a Luciano Bernini a Guido Maccio.

Fimiani, Peruzzi e i dirigenti del Calcio Tuscia

Fimiani, Peruzzi e i dirigenti del Calcio Tuscia

La nuova maggioranza definirà anche il presidente, e Patrizio è intenzionato a investire della prestigiosa carica la moglie, la signora Cristiana: una donna al vertice della società, una delle pochissime se non l’unica del calcio viterbese, e un bel segnale per quelli che si riempiono la bocca di quote rose e parità di genere. “Sarà una specie di gestione famigliare – prosegue Fimiani -, che affrontiamo col massimo dell’entusiasmo. Gli impianti del Cus penso che siano conosciuti e apprezzati da tutti: sono comodi, ampi, c’è anche un campo coperto che diventa fondamentale durante l’inverno. E mi sto muovendo anche per assicurare al Calcio Tuscia una prestigiosa collaborazione con una società di serie A che ha un vivaio e una cultura del settore giovanile all’avanguardia, non solo a livello nazionale”.

Peruzzi con una squadra

Peruzzi con una squadra

Come se non bastasse, ecco che la settimana scorsa – come antipasto della firma del contratto di cessione, avvenuta ieri pomeriggio – Fimiani ha portato un ospite illustre in visita a dirigenti, allenatori e soprattutto piccoli calciatori del Calcio Tuscia. Sì, proprio lui, quell’Angelo Peruzzi da Blera che di Fimiani è sempre stato buon amico oltre che modello in campo e predecessore tra i pali della Roma. “E’ stato un pomeriggio di festa – racconta Patrizio – D’altronde Angelo mi è sempre stato vicino nelle attività giovanili: ha avuto modo di visitare gli impianti e di trattenersi con i ragazzi. Spero di coinvolgerlo nel progetto, in futuro, come mi aspetto l’aiuto di altri personaggi importanti dello sport e dell’imprenditoria viterbese, perché tutti insieme si può davvero andare lontano”.

Una nuova carriera, insomma, per Fimiani. Che resta un esempio per tutti i pischelli che sognano di fare i calciatori: non solo lui è “un viterbese che ce l’ha fatta”, ma non si è mai montato la testa. Ad avercelo, un patron così.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da