18032019Headline:

Quelli che… i lavori alla torre di via Signorelli

merloQuelli che guidano “evviva, evviva, evviva” sullo stato dei lavori di recupero della torre esagonale e dell’attiguo lavatoio di via Signorelli.

Quelli che (il vice sindaco Lisetta Ciambella e i consiglieri comunali del Pd Arduino Troili e Christian Scorsi) hanno effettuato un sopralluogo colà  per verificare a che punto stanno le opere.

Quelli che (la coppia Troili&Scorsi) hanno avuto l’amabilità di spiegare ai taccuini dei cronisti che “avevamo sollecitato l’intervento con una interrogazione congiunta in consiglio comunale lo scorso mese e grazie all’impegno del vice sindaco in poco tempo e con un esiguo impegno economico siamo riusciti a far partire i lavori”.

Quelli che si ricordano che nell’area in questione fino a qualche anno fa era ospitata una segheria, dimessa la quale è caduta nel più completo degrado, con la vegetazione che aveva avuto la meglio sulla visibilità delle strutture.

 Quelli che hanno avuto cura di sottolineare che “gia ora la zona ha cambiato aspetto: la torre esagonale, di grande valore artistico, unica nel suo genere insieme a quella di Porta della Verità è gia ampiamente visibile. Occorreranno altri interventi per verificare la stabilità della struttura cosi come per la parte del lavatoio dove è stato abbattuto il muro che ne impediva l’ingresso”.

Quelli che annunciano che l’11 maggio ci sarà una grande festa, in quanto per quella data la maggior parte dei lavori dovrebbe essere terminata,  “così facendo l’intera zona sarà nuovamente agibile, e un pezzo di storia verrà restituito alla città”.

Quelli che fanno bene a esultare per il recupero della torre esagonale e l’attiguo lavatoio di San Faustino.

Ma non sarebbe male che, nella loro qualità di esimi consiglieri comunali, di tanto in tanto, tra una scoperta di “tesori” e l’altra, rammentassero che in cima alla lista di “pezzi di storia da restituire alla città”, ci sarebbe forse il Museo Civico di piazza Crispi, interdetto dalla fine del 2012, oggetto di tanti annunci di recupero che fanno una fatica bestiale a concretizzarsi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da