27072017Headline:

Una riorganizzazione approvata e ignorata

polizia_localeDa Roberto Mecocci, iscritto Cgil e agente della Polizia Locale di Viterbo, riceviamo e pubblichiamo:

Con una recente delibera di giunta l’amministrazione comunale ha provveduto a riorganizzare i servizi e gli uffici. In particolare tra le varie novità di notevole importanza, a parere di chi scrive, c’è stata la costituzione presso il Settore Urbanistica e Centro Storico di un Ufficio occupazioni suolo pubblico che aveva il compito di provvedere a seguito di una richiesta effettuare sopralluoghi, esprimere pareri e predisporre le relative ordinanze .
Questo semplificava notevolmente le procedure per privati cittadini ed associazioni che venivano così, a differenza del passato a confrontarsi con un unico soggetto all’interno dell’amministrazione comunale.
Al tempo stesso sollevava la Polizia Locale ed il suo personale, sempre più ridotto ai minimi termini, da una funzione consultiva attraverso la richiesta di pareri che non è propria dei compiti istituzionali del Corpo.
Purtroppo a poche settimane dall’approvazione di un atto amministrativo che dovrebbe vincolare per primi i dirigenti del Comune si è tornati alla prassi precedente, nonostante che due unità di personale amministrativo siano state assegnate allo scopo presso il Settore Urbanistica. Gli agenti di Polizia Locale vengono quindi di nuovo chiamati ad esprimere pareri non previsti dalla regolamentazione comunale che, oltre che ad impegnare notevolmente alcuni agenti, potrebbero inficiare la validità del provvedimento finale.
Effetto non secondario è che si riduce ancora di più il numero di agenti destinati allo svolgimento dei compiti istituzionali che sono di controllo e vigilanza e non di consulenza.
Non comprendo il motivo per cui i dirigenti adottano comportamenti gestionali in totale divergenza da quelle che sono le direttive politiche ed amministrative della Giunta.
Sento l’esigenza di comunicare alla cittadinanza queste situazioni che ritengo non facilitano l’espletamento del già difficile servizio di Polizia Locale a Viterbo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da