26042017Headline:

Va riattivata la piscina comunale

piscinaAnche questa volta siamo scivolati in una situazione di assoluto silenzio e non collaborazione da parte del sindaco e della sua maggioranza. Come gruppi consiliari di opposizione abbiamo prodotto vari comunicati stampa, con la speranza di sollecitare e intraprendere percorsi di collaborazione e condivisione, per dare risposte concrete alla cittadinanza, anche su problematiche annose, un esempio su tutti è quello della piscina comunale, che oramai hanno portato in generale notevoli disagi alla popolazione. Vorrei appunto affrontare il problema, proponendo un’alternativa concreta per riattivarla e renderla fruibile in tempi brevi.

L’approccio che questa volta vorrei tentare, considerato che non siamo mai riusciti ad ottenere risposte concrete da parte della maggioranza, è quello di sollecitare non solo il sindaco ma anche i gestori della piscina comunale per capire realmente se ci sono le possibilità e le volontà, da ambedue le parti, di riattivare una struttura così importante lasciata in un completo stato di abbandono, considerati tutti i fondi pubblici che sono stati investiti negli anni questa situazione non è sostenibile ne tanto meno accettabile.

Cerchiamo di fare chiarezza, sono quasi tre anni che l’intero impianto è chiuso ed aldilà dei vari spot propagandati, dove la maggioranza proclamava vittorie su sentenze e situazioni giuridiche, la triste risultante è soltanto una purtroppo: la cittadinanza non può usufruire della piscina comunale e dell’intero impianto sportivo, né nel periodo estivo, né tanto mento nel periodo invernale.

Non ripercorrerò cronologicamente tutte le varie sentenze che ci hanno portato a questo sgradevole risultato, sarebbe un ritorno al passato che non mi entusiasma minimamente. La proposta che vorrei mettere in campo, per dare una spinta propulsiva a questa spiacevole situazione, è quella di propormi in prima persona in qualità di presidente della commissione Affari Generali, investendo tutti i consiglieri nominati nella stessa a fare da “intermediari”, tentando di capire se esistono possibilità di riattivare in tempi brevissimi la nostra piscina, considerando anche che i cittadini di Soriano stanno trovando, oramai da anni, impianti alternativi nei paesi limitrofi.

Credo che questa volta l’unica strada che si possa percorrere per trovare una soluzione in tempi brevi e certi sia quella della mediazione, convinto che era l’unica opzione da praticare sin dal primo giorno in cui ci siamo trovati in possesso di un impianto sportivo di alto livello chiuso.

La propositività e la costruttività è parte preponderante della mia attività e funzione da consigliere comunale. Insomma, si è eletti per fare il bene del proprio territorio, mettendo avanti il buon senso e le buone pratiche e non creando fazioni spinte da sole demagogiche pulsioni.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da