03072022Headline:

“Così rivive un pezzo della nostra storia”

viterbo civica (3)Terminata la pausa invernale, l’associazione Viterbo Civica torna a prendersi cura dei lavatoi cittadini: L’associazione che ha cominciato la sua avventura civica partendo proprio dalla sistemazione del lavatoio di Porta Fiorita, questa volta ha scelto di ricominciare dal lavatoio di Tobia, in Strada Fonte.

L’antico lavatoio, presumibilmente fatto costruire dalla famiglia Chigi come sembra indicare lo stemma di famiglia posto tra le due cannelle dell’acqua, era seminascosto a causa delle erbacce cresciute anche all’interno della struttura. A parte un paio di scritte sui pilastri che sorreggono il tetto a spiovente e la mancanza delle grondaie in rame, il lavatoio è in buone condizioni, ancora utilizzato dagli abitanti della zona che ci raccolgono l’acqua per innaffiare orti e giardini.

“Riportare alla vista questo lavatoio era importante- spiegano quelli di Viterbo civica – anche se a molti potrebbe apparire un lavoro inutile. Noi cerchiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica per rivalutare queste preziose testimonianze di un passato che ci appartiene. Ci sembra importante recuperare i lavatoi poiché erano il fulcro della vita sociale delle passate generazioni. E poi vogliamo dare l’esempio, far capire alle persone che non bisogna sempre aspettare che sia l’amministrazione a prendersi cura di ciò che è nostro, basta veramente poco, un’ora del proprio tempo, magari passato in compagnia di amici, come facciamo noi, e la città assume un aspetto diverso”.
viterbo civica (2)Per fare questo lavoro i volontari hanno preferito utilizzare il metodo tradizionale del decespugliatore, perché contrari all’uso indiscriminato dei diserbanti chimici, che sempre più spesso sostituiscono il lavoro manuale anche all’interno delle mura cittadine e in orari impropri.
Tagliando le erbacce, i volontari di Viterbo Civica, hanno fatto una curiosa scoperta, un tubo di scolo che termina direttamente nel fontanile, probabilmente per convogliare le acque piovane della strada sovrastante. Il tubo nascosto dal fogliame, in pratica, era invisibile prima dell’intervento dell’associazione.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da