03072022Headline:

Un click day per l’innovazione femminile

Un milione di euro per favorire la creazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi da parte delle donne per il click day del 20 maggio 2014. È quanto prevede il l’avviso pubblico della Regione “Innovazione: sostantivo femminile” che sarà presentato a Viterbo questa mattina alle ore 10 presso l’Incubatore ICult, in via Valle Faul, da Bic Lazio e dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Viterbo.

Due le tipologie di azioni previste dal bando: “Smart & Social” e “Societal Challanges”.

Smart & Social riguarda nuovi prodotti, soluzioni o servizi innovativi che permettano di semplificare e migliorare la gestione dell’azienda, i servizi di relazione con i fornitori e clienti e di marketing);devono essere realizzati da micro, piccole e medie imprese, anche in forma di impresa individuale, in cui il titolare e gestore sia una donna (ovvero società di capitali in cui le donne detengano quote di partecipazione pari almeno al 51% e rappresentino almeno il 51% del totale dei componenti dell’organo di amministrazione) e alle società cooperative e società di persone in cui il numero di donne socie sia in misura non inferiore al 60% della compagine sociale, indipendentemente dalle quote di capitale detenute. Per questa categoria viene riconosciuto, per ogni progetto, un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di euro 30mila. Ogni proponente potrà presentare in forma singola o aggregata solo un progetto e solo per una delle categorie.

Nel caso, invece, di “Societal Challanges” si rivolge a interventi che affrontino problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una “società inclusiva, innovativa e riflessiva”, come definito dalle direttrici del Programma Quadro Europeo di Ricerca e Innovazione per il periodo 2014-2020 denominato “HORIZON 2020”. Devono essere realizzati da associazioni a prevalente partecipazione femminile (intesa come il 51% delle quote associative detenute da donne e il 51% degli organi decisionali). Per questa categoria viene riconosciuto, per ogni progetto, un contributo a fondo perduto pari all’80% delle spese ammissibili, entro il limite massimo di euro 30mila.

Ogni proponente, che dovrà comunque essere localizzato nel territorio della Regione, potrà presentare in forma singola o aggregata solo un progetto e solo per una delle categorie.

Per informazioni sull’avviso e per iscriversi all’incontro tecnico di presentazione cliccare su: www.biclazio.it/it/home/regione-lazio-bando-“innovazione-sostantivo-f.bic. Chiarimenti sullaAvviso e sulla procedura di prenotazione telematica verranno inoltre pubblicati sul sito www.biclazio.it nella sezione relativa al bando entro il 15 maggio 2014.

Quesiti e delucidazioni sulla documentazione da inviare successivamente all’avvenuta prenotazione telematica dovranno essere inviati via fax al numero 0680368201 o tramite posta elettronica certificata all’indirizzo isf@pec.biclazio.it a partire dal giorno successivo alla data di scadenza della prenotazione telematica e fino alle ore 12.00 del 5 giugno 2014. Le relative risposte verranno pubblicate in forma anonima a mezzo pubblicazione di appositi “chiarimenti” sul sito di Bic Lazio entro e non oltre il giorno 9 giugno 2014. Eventuali richieste pervenute oltre i suddetti termini non verranno prese in considerazione.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da