03072022Headline:

Angelelli o Colamedici? Civita sceglie

Gianluca Angelelli

Gianluca Angelelli

Poco meno di mille e quattrocento voti di differenza. Che sono tanti, visto che al primo turno, due settimane fa, hanno votato in novemila. Ma al ballottaggio di domani le regole cambiano, gli equilibri pure, e persino per i bookmakers inglesi risulterebbe difficile dare le quote. Diciamo: la vittoria di Gianluca Angelelli può essere data “a 2” (punto dieci euro, ne vinco altri dieci), mentre quella di Franco Colamedici potrebbe essere quotata “a 3”. Più difficile, ma non certo impossibile.

Benvenuti a Civita Castellana alla vigilia del ballottaggio (che si terrà anche nella piccola Cellere, dove due candidati sindaci hanno ottenuto gli stessi voti al primo turno e dunque sarà un vero e proprio spareggio). Civita Castellana, già: dove il primo cittadino uscente, l’avvocato Gianluca Angelelli gioca per la riconferma e Franco Colamedici, veterinario, l’uomo che ha (ri)unito il centrodestra, sogna il colpaccio. Sono i sopravvissuti del primo turno, che ha sfrondato la compagine dai sei pretendenti ai due attuali, provocando comunque una reazione inevitabile. Già, subito dopo la chiusura delle urne Angelelli e Colamedici hanno aperto la tradizionale caccia alle alleanze, nella speranza di trasferire quei voti “dispersi” nel primo turno, su di loro. Di apparentamenti ufficiali zero; sugli accordi occulti, invece, circolano parecchie voci nella cittadina delle ceramiche.

Come se non bastasse, i tempi supplementari hanno agitato i toni di una campagna elettorale fino ad allora all’insegna del fair play. Si è cominciato già da martedì, con un esposto del centrodestra contro una presunta violazione del silenzio elettorale compiuto da un esponente avversario il sabato prima del voto. Si è proceduto, sempre da parte del combattivo comitato per Colamedici, con la presentazione di un opuscolo sugli “sprechi di Angelelli”. L’ultima polemica, fresca fresca, ha toccato la frazione di Borghetto, e le sue fogne.

E il sindaco uscente? Ha replicato alle accuse dell’altra parte soltanto in un passaggio del suo invito al voto: “Chi non ha nessuna bussola e nessuna idea cerca di smontare quelle degli altri, a volte in modo scomposto”, ha scritto Angelelli. Che in questi giorni ha dovuto accogliere i big nazionali accorsi in suo sostegno: prima Simona Bonafé, la renziana nonché candidata più votata alle Europee; poi, appena giovedì, il presidente della Regione Nicola Zingaretti, che non si è presentato certo a mani vuote. Anzi, la sua promessa di stanziare un milione e trecentomila euro per l’ospedale Andosilla (uno dei temi della campagna) avrà sicuramente fatto comodo al sindaco uscente.

Franco Colamedici

Franco Colamedici

Per quanto riguarda gli ospiti vip, invece, Colamedici ha potuto contare soltanto su Antonio Tajani (arrivato insieme al vicecoordinatore regionale Francesco Battistoni), mentre Alessandra Mussolini, pure annunciata, ha dato buca.

Sull’attivismo del centrosinistra in questi ultimi giorni qualcuno avanza una teoria interessante: nel Pd ci sarebbe un po’ di strizza di perdere Civita Castellana, roccaforte storica riconquistata appena cinque anni fa dopo due mandati di centrodestra con Giampieri sindaco. Sarebbe un neo nella vittoria ampia e diffusa ottenuta dai democratici alle ultime consultazioni. Nel centrodestra, invece, proprio questa possibilità – mettere la bandiera sulla Stalingrado della Tuscia – accende gli entusiasmi e moltiplica gli sforzi.

L’ultima incognita che incombe sul voto sta nell’affluenza. Che al primo turno si è attestata sul 72.3 per cento e che domani, complice la prima domenica di vera estate e l’assenza di voto per amici/parenti candidati consiglieri potrebbe anche crollare. Facendo saltare tutti i riferimenti, a partire da quei 1400 voti che hanno separato Angelelli e Colamedici fino ad oggi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da