03122021Headline:

In abito elegante, in onore di Viterbo

???????????????????????????????E per quanti ieri se lo fossero chiesti la risposta è una sola (abbastanza consolatoria, tra l’altro): no, non li abbiamo pagati noi. Hanno fatto tutto da loro. E meno male. Comunque, proseguendo sull’onda dei quesiti amletici, ecco la seconda verità: non era nemmeno il matrimonio civile di un operaio di Viterbo ambiente. Punto. Ma allora, cosa facevano una ventina di incravattati fuori da piazza del Plebiscito con le scope in mano e alle otto di sera? La réclame della Vileda? Fuocherello. Una gita del Cim in centro? Quasi. In verità giravano uno spot fotografico (almeno così hanno giurato) sulla città papale. E non ce la si può prendere manco col sole. È stato tempo brutto per tutto il dì. Quindi i protagonisti eran lucidi. Lucidissimi. Come le giacche della prima comunione indossate dai gentleman. O come gli spolverini che sfoggiavano le signore. Doppi. Uno indosso e uno in pugno.

???????????????????????????????A seguirli un paio di fotografi professionisti (e non alcolisti). Tanti scatti per tante pose. E se qualcuno si fosse accorto della presenza costante dello psicologo sarebbero tornati i dubbi di cui sopra. Fermi tutti, però. Dalla regia assicurano che pure quest’ultimo c’aveva il doppiopetto e la ramazza.

Da sotto (e dentro) il Comune la ventina folle si è poi spostata verso piazza del Gesù. E non per chiedere la grazie al titolare sul cartello, ma per un aperitivo chic e qualche ulteriore flesciata.

???????????????????????????????Lo scopo? Il medesimo di prima. Ideare una pubblicità per Viterbo. Renderle onore. Mettersi in chiccheri e piattini (direbbero a Piansano) per la patria natia. In sostanza, volevano solo farsi “Belli per lei”. Come recitava l’invito su Facebook. E chi li avrebbe mai riconosciuti conciati in quel modo? Erano i Matteucci boys. Gli amici del rastrello. I viterbesi-civici. Tutto torna quindi. Che erano goji si sapeva già. Al massimo stavolta hanno solo sforato.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

2   Commenti

  1. alessandro scrive:

    articolo perfetto chi l’ha fatto un grande hahahaah sto morendo dal ridere da giorni, a Matteucci faremo un monumento equestre

  2. alessandro scrive:

    L’articolo è bellissimo, chi l’ha fatto è un grande! rido da giorni a Matteucci faremo un monumento equestre!

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da