05122021Headline:

Disdire gli affitti? Il Pd si spacca in Comune

Gianluca De Dominicis

Gianluca De Dominicis

La proposta è di buonsenso: disdire gli affitti onerosi del Comune, come consente il cosiddetto emendamento Fraccaro approvato in Parlamento. E però buttata lì così, con un ordine del giorno urgente, l’idea del consigliere del Movimento Cinque Stelle Gianluca De Dominicis ha preso un po’ di sprovvista – diciamo così, per essere buoni – la maggioranza. Che alla fine è andata sotto, e il provvedimento è stato approvato. Sarebbe forse una piccola cosa, se soltanto non fosse accaduta in un periodo già alquanto agitato di per sé, tra le voci della creazione di un nuovo gruppo targato Ncd, i soliti spifferi sul rimpasto di giunta e la ribellione in maggioranza di tre delegati alle frazioni, arrabbiati per questioni di bilancio.

Sotto la lente è finito, tanto per cambiare, il Partito democratico. Con cinque consiglieri che hanno disatteso la linea dell’astensione annunciata dal capogruppo Francesco Serra (“Una discussione inutile, visto che il Comune ha già intrapreso questa strada”). Impossibile pure avere qualche delucidazione sulla quantità degli immobili che attualmente il Comune prende in locazione, chiesta per esempio da Forza Italia con Giulio Marini: in aula l’assessore al Patrimonio, Lisetta Ciambella, non c’è. Il sindaco prova a coprire il buco assicurando che un domani, quando saranno pronti i locali di piazza Fontana Grande, altri uffici comunali oltre a quelli già previsti potranno trasferirsi lì.

Si passa al voto, con Michelini primo nell’appello che si astiene, e con lui tutta Oltre le mura. Votano a favore invece lo stesso Cinque Stelle, la minoranza tutta, Moricoli (Sel) e Viva Viterbo (De Alexandris e Rossi). Ma è dal Partito democratico che arrivano i cinque voti decisivi: Bizzarri, Mongiardo, Quintarelli, Troncarelli e Troili (“Io non mi astengo: ho voto sì o voto no”, sentenzia il mitico Arduino). Morale della favola: Pd spaccato e maggioranza battuta.

Sarà stato un caso – un voto trasversale secondo coscienza – oppure è soltanto l’antipasto, in piccolo, di quello che potrebbe succedere quando si voterà il bilancio (cioè entro la fine del mese, se tutto va bene)?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da