27112021Headline:

Quando Orson Welles girò a Viterbo

Un scena dell'Otello girata in piazza San Lorenzo

Un scena dell’Otello girata in piazza San Lorenzo

Questa sera in piazza San Lorenzo, alle ore 21.15 (ingresso libero; in caso di maltempo l’intero programma si svolgerà al cinema Genio di Viterbo) il Tuscia Film Fest omaggia Orson Welles con la proiezione del suo capolavoro “Otello”. Il film sarà introdotto dallo scrittore e critico cinematografico Franco Grattarola.

“Otello”, vincitore del premio come miglior film al Festival di Cannes del 1952, è uno dei grandi capolavori del cinema internazionale che hanno avuto Viterbo e la sua provincia come scenario.

Piazza San Lorenzo (l’elaborazione grafica di un fotogramma del film con Orson Welles davanti al palazzo dei Papi è ripreso nel manifesto del Tuscia Film Fest 2014) e la chiesa di Santa Maria della Salute (dove è stata girata la scena dello strangolamento di Desdemona) a Viterbo e la basilica di San Pietro a Tuscania sono state location di quella che è universalmente considerata una delle trasposizioni cinematografiche più riuscite di un testo shakespeariano.

Quella girata alla loggia del Palazzo dei Papi è una delle sequenze più scenografiche del film; il regista infatti, con effetti speciali sbalorditivi per l’epoca, inserisce attraverso il sottile colonnato di piazza San Lorenzo il mare con una nave in arrivo, rendendo la scena surreale e spettacolare.

La proiezione del film di Orson Welles è solo la prima parte di una serata tutta dedicata ai film girati nella Tuscia; alle 23.30, infatti, a piazza della Morte il Dopofestival vedrà la presentazione del progetto Tuscia Terra di Cinema che si propone di esaltare il ruolo svolto dal territorio della provincia di Viterbo nella storia della settima arte.

Come ogni sera, inoltre, alle 19.30 piazza San Lorenzo sarà la location di Enocinema un incontro con le migliori aziende enogastronomiche locali che offriranno ai partecipanti la possibilità di consumare un aperitivo o una piccola cena-degustazione in attesa della proiezione.

L’agriturismo culturale “I Giardini di Ararat” coordinerà una proposta di prodotti di qualità a km zero ed intratterrà il pubblico del festival fino all’inizio della serata.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da