29112021Headline:

Ronciglione ricorda don Osvaldo Palazzi

Si intitola “O Prete Nostro” il libro nel quale lo storico Bruno Pastorelli e l’associazione culturale “Mariangela Virgili” hanno raccolto oltre trecento pagine di testimonianze sulla vita di don Osvaldo Palazzi (1917-2006), parroco della chiesa di Santa Maria della Provvidenza ai borghi medievali.

Il libro sarà presentato questa sera  alle ore 21,30 presso la piazzetta degli Angeli, nel cuore dell’antica Ronciglione, di fronte all’abitazione della venerabile Mariangela Virgili, nell’ambito di una tavola rotonda moderata da Renzo Trappolini, già assessore del Comune di Ronciglione e della Provincia, che vedrà la partecipazione di monsignor Renzi Tanturli, vicario generale della diocesi di Civita Castellana, di Silvano Boldrini presidente del Centro Ricerche e Studi di Ronciglione, dello storico Emilio Contardo e dei docenti Lucia Girelli e Luciano Mariti.

Nel corso della serata, la figura di don Osvaldo Palazzi rivivrà grazie ad una raffigurazione pittorica realizzata dall’artista Stefano Cianti.

Don Osvaldo è stato un sacerdote molto amato dalla comunità ronciglionese. Ogni giorno, per oltre sessant’anni, dopo la messa si metteva a disposizione dei suoi parrocchiani e degli “altri” per consigliare, sostenere le famiglie in difficoltà, confortare gli ammalati e i bisognosi di cure; spesso si adoperava per accompagnare a Roma, con una modesta utilitaria, le persone che ne avevano necessità e non avevano i mezzi per spostarsi, presso ospedali, scuole, uffici. Un autentico prete “di strada” impegnato quotidianamente nell’aiuto ai più deboli e nella formazione dei più giovani. Fu anche studioso e scrittore, grazie a lui sono stati recuperati e pubblicati numerosi documenti inediti sulla storia di Ronciglione.

Oltre ad aver svolto l’attività parrocchiale presso la chiesa di Santa Maria della Provvidenza ha anche amministrato la parrocchia di Santa Maria Incoronata in località Punta del Lago.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da