05122021Headline:

Rossana Casale ricorda Giorgio Gaber

Rossana Casale

Rossana Casale

Rossana Casale con il suo progetto dedicato al Teatro Canzone del “Signor G” e alla sua visione controversa dell’amore, della coppia e del matrimonio si esibirà a ingresso libero questa sera a piazza XX settembre, nel primo dei due concerti previsti nella piazza, alle ore 21.30 a Bagnaia nell’ambito del Tuscia in Jazz Festival 2014.

Ad affiancare Rossana sul palco il pianista Emiliano Begni, il sassofonista Francesco Consaga ed Ermanno Dodaro al contrabbasso, musicisti che si muovono tra jazz, musical e canzone d’autore, contribuendo allo straordinario successo del tributo gaberiano in tutta Italia.

Il progetto musicale della Casale “Il signor G e l’amore” sarà il primo dei due concerti, dopo i tre realizzati nella piazza Castello all’interno del borgo di Bagnaia, che il festival realizzerà nella piazza centrale dell’ex municipio viterbese. Domani sera infatti, nella stessa location salirà sul palco, sempre ad ingresso libero, un altro big della musica italiana Peppe Servillo in compagnia di Javier Girotto e Natalio Mangalavite.

Tornando a Gaber e al concerto di stasera, ai monologhi e alle canzoni che trattano specificatamente il tema dell’amore, “Il desiderio”, “Quando sarò capace di amare”, “Ora che non sono più innamorato” si alternano pezzi più leggeri e divertenti, fra cui “Il corpo stupido”, “Torpedo blu”.

Ne “Il Signor G e l’amore” Rossana Casale rivisita Gaber in chiave jazz attraverso i testi che dipingono il rapporto tra innamorati come intenso ed effimero, desiderio di armonia e insieme di sfida continua. Quel “dilemma” che il cantautore milanese, scomparso undici anni fa, descriveva così: “L’amore sarà sempre qualcosa che vola, una farfalla che ti si posa un attimo sulla testa e ti rende tanto più ridicolo quanto maggiore è la sua bellezza”.

Uno spettacolo imperdibile di grande poesia ed intensità che il Tuscia in jazz ha potuto offrire gratuitamente grazie alla collaborazione con la Provincia e il Comune di Viterbo, che insieme alle associazioni del luogo hanno sposato il progetto del festival jazz che da anni realizza grandi appuntamenti musicali a Bagnaia.

“ Con il concerto della Casale e quello di Servillo la storia del festival jazz a Bagnaia si arricchisce di due altri grandi eventi.” afferma Italo Leali direttore artistico del festival. “Dopo i Manhattan Transfer, Roberto Gatto, Francisco Mela, Karl Potter, Dario Deidda, Mike Moreno, Enzo Pietropaoli, Javier Girotto, Fabio Zeppetella e Luciano Biondini anche quest’anno siamo riusciti grazie al sostegno della Provincia e del Comune a realizzare un grande programma in quella che è una delle tappe più significative del Tuscia in Jazz estivo. Anche nelle giornate di concerti in piazza Castello che hanno preceduto questi due appuntamenti, abbiamo registrato tutte le sere il sold out e una piazza sempre gremita ed entusiasta degli spettacoli offerti. Anche quest’anno Bagnaia riconferma il successo delle edizioni precedenti. Da quando con il consigliere provinciale Marco Torromacco quattro anni fa abbiamo realizzato la prima edizione del festival tra mille difficoltà di strada, ne è stata fatta. Il festival ha saputo, oltre che ad integrarsi con il tessuto sociale di Bagnaia, diventare uno dei mezzi di promozione del territorio e della bellissima Villa Lante. Fondamentale è stato anche, da quando è consigliere comunale, l’aiuto e l’interesse che Arduino Troili ha messo in questo progetto permettendo un’ulteriore crescita. Con le amministrazioni, provinciale e comunale stiamo già lavorando su dei progetti futuri per continuare quest’opera di promozione di Bagnaia e Villa Lante due punti fondamentali per lo sviluppo turistico del nostro territorio.”

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da