29052022Headline:

Scuole, occhio ai bandi per Expo 2015

expo-2015Con l’apertura dell’anno scolastico 2014/2015 occhio ai bandi Expo 2015, alcuni dei quali scadono già il 30 settembre. Bisogna affrettarsi. Ritengo pertanto necessario da parte dell’assessorato del Comune dare la massima pubblicità ed evidenza ai progetti ed ai bandi di cui è prossima la scadenza e per i quali si invitano tutte le scuole interessate a fare uno sforzo partecipativo per non perdere una importante occasione per mettere in campo e veder realizzati progetti didattici educativi.

Studenti e docenti saranno i protagonisti di Expo Milano 2015, l’appuntamento che chiamerà centinaia di Paesi a confrontarsi attorno a un unico, importante tema: quello dell’alimentazione. E quale palcoscenico migliore della scuola per parlare di nutrizione, cibo, sicurezza alimentare e sostenibilità? Per la maggior parte dei bambini e degli adolescenti, la scoperta delle corrette abitudini a tavola inizia in classe. Due milioni sono gli studenti italiani e stranieri che visiteranno l’esposizione universale: la più grande community di Expo Milano 2015! A loro è dedicato un programma ricco di iniziative e concorsi, che ha lo scopo di veicolare il valore educativo del tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e stimolare idee e progetti.

La sfida sull’alimentazione e il dibattito sul diritto a un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutti gli abitanti della Terra sono gli argomenti intorno ai quali si costruirà il programma didattico del progetto scuola di Expo Milano 2015. Un percorso didattico, educativo e formativo rivolto a tutte le scuole italiane e straniere, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca e con il padiglione Italia

Il progetto scuola si articola in quattro fasi:

Informazione in classe – Prima dell’evento viene proposto alle classi di sviluppare contenuti collegati alle tematiche. Docenti formatori di Expo Milano 2015 favoriscono la partecipazione di tutte le scuole, per esempio, attraverso l’organizzazione di incontri informativi e la creazione di percorsi didattici multidisciplinari.

Concorsi di idee – Nel corso degli anni scolastici 2013-14 e 2014-15, gli istituti scolastici hanno la possibilità di partecipare a concorsi, iniziative, progetti e sperimentazioni in cui gli alunni interagiscono ideando e sviluppando le loro libere interpretazioni del Tema.

Visita a Expo Milano 2015 – Durante il semestre di evento gli studenti saranno premiati con la visita all’Expo all’interno di un viaggio didattico di più giorni. Le visite didattiche collettive nel sito espositivo seguiranno itinerari tematici specifici previsti per le scuole da Expo 2015 S.p.A.

Eredità dei contenuti – Dopo i sei mesi dell’evento, i migliori elaborati prodotti dalle classi nell’ambito del progetto verranno condivisi su piattaforme dedicate da Expo Milano 2015 al mondo della scuola. Si creerà così una doppia eredità: concreta, fatta di contenuti, e morale, fatta di esperienze e sensibilizzazione..

Per promuovere la partecipazione di studenti, docenti e famiglie a questo appuntamento e favorire la comprensione del messaggio educativo legato a Expo 2015, il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca indice per l’a.s. 2014-2015 due bandi rivolti alle scuole dal titolo “La scuola per Expo 2015” e “Together in Expo 2015”.

Il bando “La scuola per Expo 2015”, rivolto alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, intende invitare docenti e studenti a sviluppare sulle tematiche di Expo 2015 strumenti conoscitivi e comunicativi basati sull’utilizzo delle tecnologie digitali. Ampia libertà metodologica ed espressiva vuole essere lasciata all’iniziativa di docenti e studenti, ai quali si richiede di proporre idee e realizzare percorsi di formazione interdisciplinare sul tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita e i sottotemi: la scienza e la tecnologia per la sicurezza e la qualità alimentare, la scienza e la tecnologia per l’agricoltura e la biodiversità, l’innovazione della filiera agroalimentare, l’educazione alimentare, l’alimentazione e gli stili di vita, il cibo e la cultura, la cooperazione e lo sviluppo nell’alimentazione. Le scuole interessate a partecipare potranno inviare la scheda di adesione allegata al bando e spedirla alla e-mail dgstudente.direttoregenerale@istruzione.it entro e non oltre il 30 settembre 2014.

Il secondo bando dal titolo “Together in Expo 2015”, rivolto alle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado, si colloca in modo strategico all’interno del panorama internazionale di Expo 2015. Il bando invita le scuole italiane ed estere a gemellarsi e a realizzare progetti di comunicazione sui temi dell’alimentazione sostenibile, solidale ed equa. “Together in Expo 2015” rende protagoniste le scuole di tutto il mondo, attivando per loro una piattaforma multimediale a forte impronta social, attiva da settembre 2014, in lingua italiana e inglese, che presenterà materiali didattici e contributi di esperti attraverso video, infografiche e documenti interattivi. Le scuole italiane ed estere, unite in gemellaggio attraverso la piattaforma multimediale, potranno confrontarsi sul tema Expo 2015, conoscere i rispettivi contesti agroalimentari, sviluppare insieme idee e progetti da presentare nel 2015 a Milano.Le scuole interessate a partecipare potranno compilare la relativa scheda di preiscrizione allegata al bando e spedirla alla e-mail dgstudente.direttoregenerale@istruzione.it entro e non oltre il 30 settembre 2014, indicando in modo schematico e riassuntivo le proposte che intendono sviluppare. L’ assessorato è da subito disponibile a fornire ogni forma di supporto a tutti gli istituti e le classi che intenderanno partecipare ai suddetti bandi e per ogni informazione ci si può‘ rivolgere tutti i giorni, escluso il sabato, alla segreteria dell’assessore Barelli sita in via Garbini (V piano), oppure al numero 0761 348350 fax 0761348351, oppure via mail assessorebarelli@comune.viterbo.it.  Altre informazioni le potrete trovare al link : http://www.progettoscuola.expo2015.org/concorsi/miur.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da