08122021Headline:

Settembre viterbese? Marchette? No, grazie

Tonino Delli Iaconi

Tonino Delli Iaconi

Si è ristretto il Settembre viterbese, ma non c’è bisogno di gridare aiuto. Semmai, di salutare questa piacevole novità nella speranza che diventi un’abitudine virtuosa. Perché non è mai troppo tardi per imparare.

La faccenda è nota, e l’aveva anticipata su queste pagine lo stesso assessore alla Cultura Tonino Delli Iaconi: “Quest’anno niente fondi a pioggia, e niente manifestazioni fuori tema”. Detto, fatto: all’avviso pubblico formulato da Palazzo dei priori hanno aderito tredici associazioni, con altrettante iniziative, ma soltanto sei delle quali hanno superato il vaglio dei requisiti di cui sopra. E infatti, si tratta di tutte kermesse ispirate alla festa di Santa Rosa o alla vita della stessa. Dalla visite guidate alla Minimacchina del Pilastro.

Saranno parecchio rammaricati, i sostenitori ad oltranza del cartellone monstre, quello che includeva tutti e escludeva nessuno, quello che garantiva soldi facili a tutti, senza badare alla qualità né tantomeno all’attinenza della proposta. Il markettificio è tramontato sotto la scure di Delli Iaconi, che da assessore in quota renziana ha applicato in modo chirurgico la spendind review. Con esso, col marchettificio, subiscono una bella accettata anche tutte quelle realtà pseudoculturali (anzi, sottoculturali) che coi fondi pubblici avevano prosperato fino a ieri: da oggi, se vorranno continuare a fare cultura, sarà meglio che si adeguino alle nuove regole. Ed è questa la speranza da cui ripartire: all’iniziativa privata – con tutte le prerogative del caso – iol compito di sviluppare un’offerta innovativa e sganciata dalla mammella pubblica, per allestire in futuro un Settembre viterbese davvero tematico e di qualità. Anche se ci vorrà del tempo, anche se certe capocce sono difficili da formattare, anche se “il capi’ nun se compra”, come dicono da queste parti.

Nel frattempo, vale la pena godersi questa svolta. E poco importa se avremo tante vedove delle gimkane (automobilistiche) o nostalgici dei laboratori per bimbi: è questo il prezzo da pagare se domani sarà migliore. E buon Settembre viterbese a tutti: intelligente, snello ed epurato da tutte le marchette.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da