30112022Headline:

A Ronciglione il transito di San Francesco

Domani sera alle ore 21 presso il Duomo di Ronciglione ci sarà la celebrazione del transito di San Francesco, ossia il passaggio del patrono d’Italia dalla vita terrena alla gloria eterna, avvenuto ad Assisi, nella Porziuncola in località Santa Maria degli Angeli, il 3 ottobre del 1226.

L’iniziativa fortemente voluta dal parroco don Silvio Iacomi è stata resa possibile grazie alla presenza nella comunità parrocchiale di Ronciglione di due frati francescani dell’ordine dei frati minori, padre Sergio e padre Alessandro. I due religiosi hanno fatto il loro ingresso ufficiale fra la popolazione ronciglionese il 25 agosto scorso in occasione della festa del santo patrono San Bartolomeo apostolo, quando sono stati presentati dal vescovo Romano Rossi durante la solenne celebrazione eucaristica.

La presenza dei due frati francescani, che risiedono attualmente presso l’eremo dell’ex convento dei padri cappuccini, permetterà quindi di ricordare, attraverso la lettura dei brani tratti dai testi delle fonti francescane, il momento solenne in cui il Francesco ha lasciato la vita terrena sdraiato sulla nuda terra, assistito amorevolmente dai suoi confratelli, invocando sorella morte, una morte povera, così come povera era stata la sua vita. Il momento liturgico sarà accompagnato anche da canti, meditazioni e momenti scenografici in perfetto spirito francescano.

Il parroco don Silvio Iacomi ha quindi invitato i fedeli ronciglionesi a prendere parte a questo importante momento religioso, ricco di intensa spiritualità, che permetterà a tutti di ricordare e celebrare nella vigilia della sua festa liturgica, il “poverello d’Assisi”. la cui vita ascetica, umile e povera, sta ispirando quotidianamente il pontificato e l’azione pastorale di papa Francesco.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da